Morto Lewis, il koala salvato dalle fiamme da una donna coraggiosa: «Non ha retto alle ustioni»

di Alessia Strinati
Le immagini del salvataggio del piccolo Lewis avevano commosso tutto il mondo e lo avevano lasciato con il fiato sospeso. Lewis è uno dei tanti koala coinvolti negli incendi in Australia, un filmato aveva mostrato il suo salvataggio per mano di una donna coraggiosa, che lo aveva idratato, bagnato e portato con urgenza da un veterinario nel tentativo di salvarlo. Purtroppo però l'animale non ce l'ha fatta.

Leggi anche > Vede un koala in difficoltà nel mezzo di un incendio, donna si getta tra i carboni per salvarlo



Portato al Koala hospital di Port Macquarie, l’animale era stato sottoposto a tutte le cure necessarie per le gravi ustioni riportate, ma non è stato sufficiente. «Abbiamo deciso di addormentare Lewis. Con le ustioni può capitare che ci sia un iniziale miglioramento e poi che le cose vadano per il peggio. E così purtroppo è accaduto», hanno spiegato i veterinari nella pagina Facebook.

Il povero animale cercava rifugio in un albero avvolto dalle fiamme quando è stato preso e messo in salvo. Da subito le sue condizioni sono sembrate gravi: era sofferente, affannato, con evidenti segni di ustione sul pelo e sulle zampe. Purtroppo Lewis non è l'unica vittima innocente di questa strage, il 75% dei territori interessati dalle fiamme erano habitat di questi koala, fino ad ora ne sono scomparsi oltre 350 esemplari. 
Martedì 26 Novembre 2019, 11:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA