Varese, è morto il cinghialino del Sacro Monte
di Simona Romanò

Varese, è morto il cinghialino del Sacro Monte

Non ce l’ha fatta il cinghialino salvato al Sacro Monte. L’annuncio è stato dato su Facebook da Giuseppe Marangon, che vive nel borgo di Varese ed è considerato l’anima del piccolo borgo dove tutti si conoscono. Il cucciolo di cinghiale era rimasto incastrato tra il palo di un cartello e il muro di pietra: salvato da alcuni residenti del gruppo Facebook La Varese nascosta era stato portato da un veterinario. Dopo le prime cure pareva si fosse ripreso, invece, le sue condizioni sono precipitate fino al triste epilogo.

 

I suoi soccorritori nutrivano la speranza che «potesse tornare presto libero in salute». La sua morte ha rinvigorito sui social la polemica dopo che era stato soccorso. «Ora saranno contenti tutti gli autori dei commenti idioti in cui si consigliava di mangiarlo», ha scritto un'utente. Un’altra: «Mi dispiace tanto, piccola creatura. Buon Ponte dell'arcobaleno. E perdona quegli individui che mentre tu soffrivi avevano anche da polemizzare».

 


Ultimo aggiornamento: Sabato 17 Luglio 2021, 16:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA