Volpi uccise con una balestra: caccia al killer. Gli animalisti: «Crudeltà incomprensibile»
di Nico Riva

Volpi uccise con una balestra: caccia al killer. Gli animalisti: «Crudeltà incomprensibile»

Ancora una storia di violenza e crudeltà ai danni di splendidi animali arriva dall'Inghilterra. Dopo il killer dei cigni a Poole, si aggira per Londra un famigerato assassino di volpi che usa come arma una balestra. Al momento, sono tre gli esemplari usati insensatamente come bersaglio, precisa la polizia britannica: solo uno è sopravvissuto. 

Leggi anche > Caccia al serial killer dei cigni: armato di arco e frecce al parco, ne ha già uccisi due 

Giovedì, la polizia è intervenuta a Parkgate, vicino Greenwich, dopo la segnalazione di un cittadino circa una volpe con una freccia conficcata nella schiena. Sul luogo sono intervenuti anche i volontari dell'associazione Fox Project (Progetto Volpe), che hanno tentato disperatamente di salvare l'animale. Purtroppo, non è stato possibile, la volpe è morta. Recentemente, nella stessa area, erano state trovate altre due volpi colpite con dardi di balestra: una morta, l'altra fortunatamente ancora viva. 

Scotland Yard ha avviato le indagini su quella che pare opera di un serial killer e ha offerto 2mila sterline a chiunque offra informazioni utili alla sua cattura. «Trovo assolutamente scioccante che due animali siano morti in circostanze così orribili: è inquietante pensare che qualcosa agisca così liberamente e deliberatamente con l'intenzione di ferire e uccidere animali selvatici», ha dichiarato Conchi Gago, agente della polizia metropolitana. 

Il fondatore del Fox Project, Trevor Williams, ha invece ricordato che ogni anno, con la sua associazione, i volontari curano più di mille volpi, ma che questo caso particolare rappresenta una violenza inedita. «Non riesco a comprendere come una piccola minoranza di persone nella nostra società sia capace di una tale crudeltà contro gli animali». 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 11 Novembre 2020, 10:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA