Kuno, il cane che ha perso due zampe per combattere i talebani, premiato con una medaglia

Kuno, il cane che ha perso due zampe per combattere i talebani, premiato con una medaglia

Si chiama Kuno, è un pastore belga 'malinois' ed è considerato da tutti un vero eroe di guerra. Questo cane, addestrato dall'esercito britannico, è stato infatti decisivo per affrontare un cecchino di Al Qaeda in Afghanistan, ma durante l'operazione è stato colpito alle zampe posteriori, il cui uso è risultato compromesso.

Leggi anche > Addio a Kreole, cane eroe di Amatrice: è scomparsa quattro anni dopo il terremoto​

Qualche anno fa, Kuno si trovava nelle montagne dell'Afghanistan con i suoi addestratori dell'esercito britannico. Durante un'operazione in una roccaforte di Al Qaeda, Kuno era stato ferito alle zampe posteriori da un cecchino, ma non si era fermato e aveva permesso di neutralizzare il talebano. Dopo l'operazione che gli aveva salvato la vita, i veterinari avevano constatato che le due zampe posteriori di Kuno erano irrimediabilmente compromesse: quella sinistra fu amputata e quella destra risultò gravemente danneggiata. Per permettere al cane la mobilità, i veterinari avevano deciso di impiantare due speciali protesi.

Dopo quell'operazione, Kuno era stato di fatto 'congedato' dall'esercito. Ora, come riportano diversi media britannici, al cane-eroe è stata concessa una speciale medaglia dell'esercito britannico, riservata ad animali distintisi per azioni coraggiose in guerra. Prima di Kuno la speciale medaglia era stata riservata a tanti altri cani, cavalli, piccioni viaggiatori e persino ad un gatto.


Ultimo aggiornamento: Domenica 30 Agosto 2020, 17:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA