Gatto trafitto e ucciso da una freccia. Ira associazioni: «Secondo caso in pochi mesi»
di Remo Sabatini

Gatto trafitto e ucciso da una freccia. Ira associazioni: «Secondo caso in pochi mesi»

I vigili del fuoco lo avevano trovato così. Stremato e con una freccia in corpo, quel povero micione, come documentato dalle drammatiche immagini diffuse sui social da Gaia Animali e Ambiente, aveva cercato di riprendere fiato prima di tornare a fuggire terrorizzato. Teatro di questa incredibile vicenda, Dorga, in Valseriana, località della Bergamasca di poco più di tremila anime. Lì, un residente, si era trovato di fronte una scena a dir poco raccapricciante. Un gatto era stato colpito da una freccia che lo aveva trapassato da parte a parte. 

 

 

Gatto trafitto, ore di sofferenza

 

Così aveva immediatamente chiamato i vigili del fuoco che però, una volta sul posto, non erano riusciti a catturare l'animale che, sfuggito anche ai volontari dell'associazione Gaia Animali e Ambiente, aveva continuato a vagare per un giorno intero. Poi, il drammatico epilogo. Dopo ore di indicibile sofferenza, infatti, il gatto era stato trovato morto. "Deiezioni umane". Questo, il commento dell'associazione milanese che ha voluto sottolineare la gravità del gesto criminale compiuto da un folle rimasto al momento ignoto, sul quale stanno indagando carabinieri e forestali e che ha destato una certa preoccupazione. Si tratta, infatti, del secondo episodio simile registrato in quel territorio, in pochi mesi. 

 

 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 6 Settembre 2021, 11:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA