Coronavirus, i cani consegnano la birra a domicilio: «Così manteniamo il distanziamento dai clienti»
di Enrico Chillè

Coronavirus, i cani consegnano la birra a domicilio: «Così manteniamo il distanziamento dai clienti»

Delivery da cani, e non è un modo di dire per definire un pessimo servizio. Un birrificio che ha visto aumentare esponenzialmente la richiesta di consegne a domicilio con l'emergenza coronavirus, ha scelto dei riders molto speciali per portare le birre ai clienti: i due cani, di razza golden retriever, dei proprietari.

Leggi anche > Coronavirus, Pompeo dagli Usa accusa la Cina: «Creato in laboratorio a Wuhan e nascosto al mondo. Abbiamo le prove»​



Si chiamano Buddy e Barley ed hanno rispettivamente tre e un anno: sono i cani dei proprietari del birrificio artigianale Six Harbors Brewing Company, che ha sede nei pressi di New York, la città degli Stati Uniti più colpita dal Covid-19. Nonostante la quarantena, i cittadini non rinunciano ad una grande passione come la birra e così i proprietari, alle prese con le consegne a domicilio, si fanno aiutare dai due golden retriever. Lo riporta anche il Telegraph.

Una volta arrivati davanti all'indirizzo di consegna, i proprietari del birrificio restano accanto al furgone e distribuiscono le birre ai due cani, legandole ai loro collari. Buddy e Barley, a quel punto, vanno incontro ai clienti sulla porta di casa e completano così la consegna. «Siamo riusciti a unire l'utile al dilettevole: grazie ai nostri cani manteniamo il distanziamento dai clienti, evitando rischi di contagio, ma regaliamo anche un sorriso a tante famiglie» - spiegano i gestori della Six Harbors - «A causa del coronavirus abbiamo dovuto cambiare il nostro modello di business: per sopravvivere, abbiamo potenziato le consegne a domicilio, offrendo anche premi e merchandising ai migliori clienti. Per adesso, abbiamo avuto risultati straordinari».
Ultimo aggiornamento: Lunedì 4 Maggio 2020, 22:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA