Il cane ingoia uno spiedo da kebab che gli resta per due mesi nell'intestino: «Non ha toccato organi vitali»

Il cane ingoia uno spiedo da kebab che gli resta per due mesi nell'intestino: «Non ha toccato organi vitali»

I padroni di una femmina di pastore tedesco, di appena 10 mesi, gridano al miracolo per quanto accaduto: il cane ha infatti ingoiato uno spiedo da kebab, che ha attraversato quasi tutto il suo corpo, senza però danneggiare gli organi interni e finendo nell'intestino.

 

Leggi anche > L'auto passa col rosso, la polizia la ferma ma al suo interno fa una scoperta incredibile

 

Bear, questo il nome del cane, vive con i suoi padroni a Northampton, in Inghilterra. Nessuno si era accorto che l'animale aveva ingoiato uno spiedo, fino a due mesi dopo, quando improvvisamente Bear aveva iniziato a zoppicare vistosamente, fino a non riuscire a camminare. Un'ecografia aveva spiegato il perché: lo spiedo era finito tra l'intestino e una zampa. A visitare il cane è stato un veterinario di chiarissime origini italiane, Riccardo Minelli, che ha raccontato: «La zampa era notevolmente gonfia, ma non mi aspettavo certo di trovare, con l'ecografia, uno spiedo così grande all'interno del corpo di Bear». Lo riporta il Mirror.

 

Il veterinario ha poi spiegato: «L'animale non aveva alcuna ferita, era difficile vedere un possibile punto di entrata ed era difficile immaginare come lo spiedo potesse essere finito lì, tra i vasi addominali e l'arteria femorale. La cosa più urgente era un intervento chirurgico ma c'era il rischio di emorragie, quindi abbiamo provato a utilizzare una tecnica non invasiva». Richard Davidson, il padrone di Bear, non sapeva come il suo cane avesse potuto ingoiare quello spiedo, ma ricordava di aver fatto una grigliata in giardino due mesi prima ed è riuscito a collegare i due episodi.

 

L'operazione è riuscita e lo spiedo è stato rimosso dal corpo di Bear. «Non ci siamo accorti di nulla fino a quando ha iniziato ad avere tanti problemi a camminare. Quando abbiamo saputo ciò che era accaduto, ci siamo sentiti molto fortunati» - ha spiegato il padrone del cane - «Per noi è un vero miracolo che lo spiedo non abbia danneggiato gli organi vitali. Poteva essere una tragedia, ora cerchiamo di controllare Bear costantemente».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 8 Aprile 2021, 18:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA