Cancro, dai testicoli di scimmia una speranza per la fertilità dei bambini sopravvissuti al tumore
di Domenico Zurlo

Cancro, dai testicoli di scimmia una speranza per la fertilità dei bambini sopravvissuti al tumore

La ricerca sulle scimmie, in particolare utilizzando il tessuto congelato dai testicoli, potrebbe salvare il futuro di chi è sopravvissuto al cancro infantile: quasi sempre infatti chi cura un tumore in giovanissima età diventa sterile e non può più avere figli. Colpa delle radiazioni e della chemioterapia, che uccidono le cellule coinvolte nella produzione di spermatozoi prima che gli spermatozoi siano sufficientemente maturi.

Tumore al seno, attenti all'olio per friggere usato più volte

Ma una nuova ricerca ha aperto un barlume di speranza: gli scienziati sono infatti riusciti ad estrarre e congelare il tessuto testicolare di una scimmia giovanissima e lo hanno utilizzato per ripristinare la fertilità alla stessa scimmia. Una procedura che ha avuto successo, con l’animale che ha avuto un cucciolo sanissimo, che i ricercatori hanno chiamato Grady, scrive il quotidiano Independent.

Nicoletta, insulti choc sui social dei due arrestati: «Brutta e nasona, devi fare una brutta fine»

Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Science: secondo gli scienziati questo lavoro segna l’inizio di una nuova generazione di tecniche di riproduzione assistita, che potrebbero essere utilizzate con tutti i bambini in procinto di sottoporsi a cure contro il cancro. «Questo progresso è un passo importantissimo per i giovani malati di cancro e per la prospettiva di avere una famiglia una volta diventati adulti», ha detto il dottor Kyle Orwig, dell’Università di Pittsburgh, leader del team che si è occupato della ricerca.
Venerdì 22 Marzo 2019, 10:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA