Due beluga liberati dopo una vita passata nell'acquario cinese. E il "sorriso" è grande così
di Remo Sabatini

Due beluga liberati dopo una vita passata nell'acquario cinese. E il "sorriso" è grande così

Quello ritratto nella splendida immagine, è uno dei due beluga liberati in mare dopo una vita trascorsa in un acquario cinese. Sul muso, è stampato quello che sembra un sorriso. Un sorriso grande così. Sì perchè la storia di questa coppia di "balene bianche", entrambi femmine, era cominciata nel peggiore dei modi, tanti anni fa. Little Grey e Little White, infatti, arrivano da quasi dieci anni di detenzione all'Ocean World di Shanghai dove erano arrivate dopo essere state prelevate da un centro di ricerca russo nel 2011.

Lì, insieme ad altri animali marini, erano divenute le stelle di quello spettacolo che ora, nonstante le centinaia di repliche, sembra quasi dimenticato. Forse è anche e proprio per questo che adesso, dopo un viaggio di oltre 6mila miglia che finalmente le ha portate in Islanda, le due beluga sembrano non stare più nelle pinne. Così, come documentato dalle immagini di Sea Life Trust Beluga Whale Sanctuary, l'organizzazione ambientalista che si occupa della salvaguardia di questi simpatici mammiferi marini, in queste ore Little Grey e Little White nuotano in una piccola baia dove, seguiti dal team di esperti, rimarranno il tempo necessario per acclimatarsi a quello che per loro, è un mondo totalmente nuovo. Prima del vero e proprio rilascio in natura nel grande santuario della baia di Klettsvik, nelle Isole Westman, il piccolo arcipelago al largo della costa meridionale islandese, dove potranno finalmente ricominciare a vivere.  
Ultimo aggiornamento: Martedì 11 Agosto 2020, 01:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA