L'aquila grigia è tornata a volare sull'Inghilterra: si era estinta più di 100 anni fa

L'aquila grigia è tornata a volare sull'Inghilterra: si era estinta più di 100 anni fa

Passeggiando per la tenuta reale di Sandringham si può vedere passeggiare qualcuno della famiglia della Regina, e recentemente qualcosa di altrettanto stupefacente: le ali giganti dell'aquila più grande della Gran Bretagna. Sull'aquila di mare coda bianca, conosciuta anche come aquila grigia, è avvenuto qualcosa di mai visto prima: una consultazione tra gli agricoltori del Norfolk, per consentirne il "ritorno" un secolo dopo la sua scomparsa, ai primi del Novecento. Attualmente gli esemplari contano 109 coppie nel Regno Unito, dopo essere stati reintrodotti pochi anni fa.

 

Nella fattoria di Wild Ken Hill, a una decina di minuti dalla tenuta dei reali a Sandringham, dopo una lunga battaglia si è riusciti a far tornare l'aquila grigia: già in passato nello stesso luogo si era introdotto un sistema rigenerativo per ripristinare il suolo e la fauna selvatica. Già 10 anni fa nella stessa zona c'era stato un tentativo di recuperare il bellissimo uccello, ma a opporsi erano stati gli allevatori di maiali, che temevano attacchi da parte delle aquile, che arrivano ad avere un'apertura alare fino a due metri e mezzo, scrive il Telegraph.

 

L'aquila grigia, dalla particolare coda bianca, fu cacciata fino a portarla quasi all'estinzione 240 anni fa: l'ultimo esemplare britannico fu abbattuto nel 1918. Erano gli anni '70 quando dalla Norvegia in Scozia furono portati i primi cuccioli per ripristinarne la presenza nel Regno Unito, e nel 2019 sono stati portati sull'isola di Wight. Un'iniziativa che ha raccolto il plauso di tantissime associazioni animaliste: uno degli esemplari è stato tracciato e si è scoperto che nei suoi lunghi viaggi si nutre di gabbiani, di carcasse di cervi e carogne, ma in nessun caso ha attaccato bestiame da allevamento. Alcuni agricoltori scozzesi hanno però segnalato la morte di alcuni agnelli: ma tra la paura e l'ottimismo, nella zona sono anche aumentati i turisti, incuriositi dalla presenza dell'aquila stessa.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 5 Febbraio 2021, 11:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA