Morti baobab millenari, colpa dei cambiamenti climatici

Morti baobab millenari, colpa dei cambiamenti climatici

Alcuni dei baobab più antichi e grandi dell'Africa sono morti improvvisamente, tutto è successo negli ultimi anni proprio mentre alcuni ricercatori stavano monitorando la salute dei giganti. Gli alberi, di età compresa tra 1.100 e 2.500 anni e lunghi quanti un bus, potrebbero essere stati vittime del cambiamento climatico, questa è l'ipotesi degli studiosi. “Segnaliamo che nove dei 13 più vecchi individui di baobab sono morti”, ha scritto la rivista scientifica Nature Plants, descrivendo l'evento di una “grandezza senza precedenti”.

Allarme meduse sulle coste italiane: decuplicate in dieci anni

“È decisamente sconvolgente e drammatico osservare la morte di questi alberi con età millenarie”, ha detto l'autore dello studio Adrian Patrut dell'Università Babeş-Bolyai in Romania. Tra i nove c'erano quattro tra i più grandi baobab africani. La causa della morte non è chiara ma i ricercatori “sospettano che la scomparsa di baobab monumentali possa essere associata in parte a significative modifiche delle condizioni climatiche che colpiscono in particolare l' Africa australe”.
Sono necessarie ulteriori ricerche, ha detto il team che coinvolge Romania, Sud Africa e Stati Uniti, “per sostenere o smentire questa supposizione” continua l'autore. Tra il 2005 e il 2017, i ricercatori hanno sondato e datato tutti i grandi baobab africani che sono più di 60 esemplari in tutto. Raccogliendo dati su circonferenza, altezza, volume del legno ed età hanno notato, con sorpresa, che la maggior parte degli alberi più antichi sono morti proprio durante il periodo di studio. I baobab considerati si trovavano tutti nell'Africa meridionale - Zimbabwe, Namibia, Sudafrica, Botswana e Zambia. Il baobab è l'albero più grande e più longevo, può vivere più di 3000 anni e si trova naturalmente nella regione della savana africana e al di fuori del continente solo nelle aree tropicali a cui è stato introdotto. È una pianta dall'aspetto strano, con rami simili a radici nodose che si protendono verso il cielo.
 
Martedì 12 Giugno 2018 - Ultimo aggiornamento: 15:10
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME