Lego pro ambiente. I nuovi prodotti con plastica riciclata.
di Maria Bruno

Lego pro ambiente. I nuovi prodotti con plastica riciclata.

Fondata nel 1932, l’azienda danese Lego è tra le più importanti produttrici di giocattoli e per la prima volta dalla sua nascita creerà i primi prodotti fatti con plastica riciclata. Per decenni, Lego ha usato l’acrilonitrile butadiene stirene (ABS), una plastica di uso comune che, seppur conferisce ai celebri mattoncini resistenza e aderenza, è altamente inquinante perché ricavata dal petrolio. Perciò, Lego fa un salto di qualità, decidendo di puntare su materiali sostenibili per sostituire da qui al 2030 tutta la plastica derivata dal petrolio che utilizza per i suoi prodotti e gli imballaggi.

 


Già a partire dal 2018, ha iniziato a produrre alcuni elementi in bio-polietilene (bio-PE), ricavati dalla canna da zucchero, per poi arrivare al polietilene tereftalato (PET), ossia materiale riciclato. Un mix tecnologico tra il PET riciclato e gli additivi rinforzanti: un esperimento testato su più di 250 varianti di materiali. A fornire questo tipo di plastica sono i fornitori negli USA, dopo aver ricevuto l’approvazione da parte della Food & Drug Administration (FDA) e dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA).

 


Come si legge dalle dichiarazioni di Tim Brooks, vicepresidente responsabile della sostenibilità ambientale di Lego Group, l’azienda Lego si sta impegnando per creare un futuro sostenibile per le nuove generazioni, così da avere un impatto positivo sul pianeta.


Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Giugno 2021, 21:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA