L'acqua in bottiglia ha un impatto ambientale fino a 3.500 volte maggiore dell'acqua da rubinetto. LO STUDIO

L'acqua in bottiglia ha un impatto ambientale fino a 3.500 volte maggiore dell'acqua da rubinetto. LO STUDIO

L'impatto dell'acqua in bottiglia (di plastica) sulle risorse naturali è 3.500 volte superiore a quello dell'acqua del rubinetto. E' quanto emerso da una ricerca, condotta dall'Istituto per la salute globale di Barcellona (ISGlobal) che ha esaminato l'impatto dell'acqua in bottiglia a Barcellona, ​​dove sta diventando sempre più popolare nonostante i miglioramenti della qualità dell'acqua del rubinetto negli ultimi anni.

 

Dall'esito dello studio, eseguito per la prima volta in assoluto, è stato scoperto che se tutta la popolazione della città bevesse acqua in bottiglia di plastica, ciò comporterebbe un costo di estrazione delle risorse 3.500 volte superiore rispetto a quello che si avrebbe se tutti bevessero acqua del rubinetto, a $ 83,9 milioni (£ 60,3 milioni) all'anno.

 

Da quanto si legge sul The Guardian, i ricercatori hanno anche scoperto che l'impatto dell'acqua in bottiglia sugli ecosistemi è 1.400 volte superiore a quello dell'acqua del rubinetto. Perciò, la riduzione dell'impatto ambientale ha più che compensato il piccolo rischio di cancro alla vescica associato al consumo di acqua del rubinetto. 

 

Infatti, il processo di trattamento dell'acqua potabile genera bassi livelli di trialometani (THM), che sono stati associati a un rischio più elevato di cancro alla vescica. I livelli di THM nell'acqua potabile sono regolamentati nell'UE.

 

«Motivi di salute non giustificano l'ampio uso di acqua in bottiglia. - dichiara l'autore principale dello studio, la ricercatrice dell'ISGlobal Cristina Villanueva -. Sì, a rigor di termini, bere l'acqua del rubinetto è peggio per la salute locale, ma quando si pesano entrambi, quello che si guadagna bevendo acqua in bottiglia è minimo. È abbastanza ovvio che l'impatto ambientale dell'acqua in bottiglia è maggiore rispetto all'acqua del rubinetto».

 

Negli Stati Uniti sono necessari 17 milioni di barili di petrolio per produrre la plastica per soddisfare la domanda annuale di acqua in bottiglia. Inoltre, l'acqua in bottiglia nel Regno Unito è almeno 500 volte più costosa dell'acqua del rubinetto.

 

«Penso che questo studio possa aiutare a ridurre il consumo di acqua in bottiglia, ma abbiamo bisogno di politiche più attive per cambiarlo. - continua Villanueva -. Ad esempio, a Barcellona, ​​potremmo avere più campagne educative per sensibilizzare il pubblico sul fatto che i benefici per la salute derivanti dal bere acqua in bottiglia sono minori rispetto agli impatti ambientali. Dobbiamo migliorare l'accesso all'acqua pubblica, alle fontane pubbliche, agli edifici pubblici dove puoi portare la tua bottiglia e non è necessario acquistarne una. Dobbiamo facilitare l'accesso all'acqua pubblica nelle strade pubbliche».

 

E conclude: «Le persone si fidano dell'acqua in bottiglia perché gli inserzionisti hanno fatto un buon lavoro nel convincere le persone che è una buona opzione, quindi abbiamo bisogno dello sforzo dall'altra parte».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 5 Agosto 2021, 19:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA