Acquasanta, il meglio del mare sulla riva di Testaccio
di Valeria Arnaldi

Roma: Acquasanta, il meglio del mare sulla riva di Testaccio

Alta qualità della materia prima, filiera corta, freschezza: è il mare a offrirsi in tutta la sua ricchezza e genuinità, meravigliando il palato, nella carta di Acquasanta, nuovo riferimento di gusto per gli amanti del pesce a Testaccio, che vede la firma dei soci Alessandro Bernabei, Paolo Fiorenza, Giuseppe De Angelis, tutti originari di Anzio. Si va dal tonno, pane e pomodoro al calamaro yogurt e piselli con ‘nduja in polvere, dal tortello di spigola alla puttanesca fino al rombo alla cacciatora con aceto di visciole.

Lo chef Enrico Camponeschi valorizza il pesce con tocchi creativi, esaltando la purezza del sapore e rispettando la tradizione, rinnovandola con nuove pagine di gusto. Ecco allora la ceviche di ricciola e gazpacho di cocomero. Ed ecco i bottoncini di ricotta, cicoria selvatica e vongole, senza dimenticare la gallinella pomodoro, menta e pecorino. Grande protagonista il pesce, che viene dall’azienda ittica di De Angelis, che lo acquista ogni giorno all’asta di Anzio. È proprio nella filiera corta e di provenienza familiare la garanzia della freschezza e della qualità della materia prima. L’amore per il mare si evince dallo studio che accompagna la nascita di ogni ricetta e anche dagli abbinamenti. La cantina guarda a produttori e piccoli artigiani che eliminano o limitano interventi chimici. È questione di filosofia: Acquasanta fa cultura dei sapori del mare, sottolineando la loro essenza.


Acquasanta Roma, via Aldo Manuzio 28 - tel. 06/455.50.020 - chef Enrico Camponeschi Aperto da martedì a domenica tutte le sere. Costo medio 50 euro
Mercoledì 24 Luglio 2019, 06:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA