Amami, ai Parioli il gusto al confine tra Mediterrano e Oriente
di Valeria Arnaldi

Roma: Amami, ai Parioli il gusto al confine tra Mediterrano e Oriente

Oriente e Occidente si incontrano nella cucina di Amami, Oasi of Taste, che, nella sua Carta, fa dialogare i sapori mediterranei con quelli asiatici a creare una nuova idea di gusto. Il concept creativo, che richiama le suggestioni del viaggio e dell’incontro, porta le firme di Mattia Recchi, 23 anni, ideatore del progetto, e Simone Rosini, professionista dalla ventennale esperienza.

A guidare la cucina è lo chef Riccardo Fanucci, docente di Gambero Rosso e insegnante per Campus Etoile Academy. Armonia è la parola chiave della Carta - particolare attenzione è dedicata ai piatti di pesce - e del locale, che cerca di comporre i contrasti, valorizzando ingredienti altamente selezionati. La proposta spazia dal gamberone farcito con salsiccia e curcuma al sashimi di tonno marinato con gin e barbabietola. E ancora, dal tonnarello Amami con crudo di Gambero rosso e spuma di burrata, al black cod di prima scelta.

La sfida è unire tradizioni differenti per sorprendere il palato nell’accostamento di sapori e suggestioni note ad altre inusitate, creando così una cucina “unica”. Interessanti anche i dolci, dal lingotto Amami ai 3 cioccolati con croccante di caramello salato alle arachidi alla bavarese a cappuccino e tè matcha. Da provare i cocktail del bar manager Francesco De Nicola.

Amami - Roma, viale Gorizia 21 - tel. O6/39.733.382 - chef: Riccardo Fanucci - sempre aperto - costo medio: 35-45 euro

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 22 Gennaio 2020, 06:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA