Aqualunae, a Roma il bistrot da gourmet
di Valeria Arnaldi

Roma: Aqualunae, a Roma il bistrot da gourmet

Brioche, uova, bowl di acai, mango e goiaba a colazione. Taglieri di salumi e formaggi, tartare di carne, pesce e verdure, primi e secondi, pinse, a pranzo. Tè e piccola pasticceria, nel pomeriggio. Finger di antipasti e bollicine, cocktail o birre per l’aperitivo. Una carta ricca, con quattro percorsi di degustazione, a cena. Ha tante anime Aqualunae, bistrot aperto dalle 8 alle 23, nato dalla visione dello chef Emanuele Paoloni. A influire sulla sua idea di cucina la varietà delle tradizioni familiari. Dal padre marchigiano ha appreso l’amore per il pesce. Dalla madre austriaca quello per la carne. Il resto lo ha fatto l’esperienza, anche presso grandi chef come Heinz Beck. Paoloni punta a giocare con ingredienti noti per creare effetti inusitati, da linguine bio di kamut Felicetti con crema di cicoria ripassata, arselle e meringa fino alla cernia in guazzetto, datterini, cipolla bruciata e chips di mela e prime foglie. Ottimi dolci e cantina.

Aqualunae - Roma, piazza dei Quiriti 19/20, twl. 06/31.07.64.56 - sempre aperto - costo: da 25 euro.

Mercoledì 27 Marzo 2019, 06:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA