Roma, “Premio Stile 2022”: i vincitori della prima edizione tra chef stellati e direttori di sala

Roma, “Premio Stile 2022”: i vincitori della prima edizione tra chef stellati e direttori di sala

di Sabrina Quartieri

Anche chef e direttori di sala hanno il loro “concorso di bellezza”. Anzi, di eleganza. Si è tenuto, infatti, negli spazi di Palazzo Dama a Roma e per la prima edizione, il “Premio Stile 2022”, che ha “incoronato” le figure che, a lavoro, scelgono l’eleganza 100% Made in Italy, con filati ecosostenibili, del brand Circuito, specializzato in abbigliamento professionale.

«Lo stile è ingiustamente troppo sottovalutato nella ristorazione. Crediamo invece che l’abito professionale sia un biglietto da visita che conferisce un’immagine e un’identità personale e aziendale, e che quindi debba coniugare moda e praticità, rispettando sempre i più alti standard in termini di ricerca della materia prima, vestibilità, eco-sostenibilità ed eleganza», spiegano Laura Bottomei e Fabrizio Silvestri, patron del marchio e organizzatori dell’iniziativa che celebra i 20 anni di attività nel settore.

 

A sposare la visione dei titolari e a ricevere il riconoscimento per aver indossato lo “stile” a lavoro sono stati alcuni volti noti del mondo della ristorazione, per le categorie Chef, Sala, Pasticceria, Gelateria, Pizzeria e Beverage. Il primo a salire sul palco e ad avere in dono un premio per «l’impegno alla divulgazione e alla salvaguardia del Made in Italy e della Moda a Roma e nel mondo» è stato l’Assessore ai Grandi Eventi, Spettacoli, Sport e Moda di Roma Capitale Alessandro Onorato.

Poi è stata la volta – per la categoria Chef - di Giuseppe Di Iorio del ristorante Aroma, 1 stella Michelin, situato all’interno di Palazzo Manfredi a un passo dal Colosseo. A seguire, ecco tra i riconoscimenti per i Pizza Chef, Angelo Pezzella, patron dell’omonima pizzeria di via Appia Nuova; per la Pasticceria, Giorgia Proia di Casa Manfredi, mentre, per la sezione Sala, ha vinto Vanessa Pascucci, del ristorante Pascucci al Porticciolo, 1 stella Michelin, a Fiumicino.

Ancora: Dario Rossi, mastro gelatiere di Greed Avidi di Gelato, è stato premiato per la categoria Gelateria mentre, tra i Bartender, si è portato a casa il titolo Daniele Gentili. Non sono mancati i premi speciali allo chef Gianfranco Pascucci di Pascucci al Porticciolo per l’associazione Le Soste e a Giulio Terrinoni, per l’associazione JRE. Dopo le foto di rito, è andato in scena un #Aperistyle per tutti i partecipanti con un drink esclusivo che ha rinfrescato la serata di questa torrida estate capitolina all’insegna di una ritrovata convivialità.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 25 Luglio 2022, 21:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA