1978, tutti i sapori che risvegliano la memoria
di Valeria Arnaldi

Roma: 1978, tutti i sapori che risvegliano la memoria

Punta a sollecitare emozioni, risvegliare memorie, creare suggestioni l’offerta del ristorante 1978, in zona Trieste-Salario, a Roma. La carta guarda alla tradizione, ripensata con creatività per proposte dal respiro internazionale. Si va così dal tataki di tonno bianco, sedano, meringa di cipolla di Tropea, caviale al tortello baccalà e broccoli, acqua di origano, crema di datterino confit, cialda di pecorino romano dop.

Nel menu pure la vicciola, razza bovina piemontese Fassona allevata a nocciole, della macelleria Pino Puglisi. Interessanti i dolci. Grande attenzione è riservata alla genuinità degli ingredienti, accuratamente selezionati, e al rispetto della stagionalità. Accogliente e intimo lo spazio, con pochi tavoli: il proprio si può scegliere su piantina prenotando on line. Non manca un servizio gratuito di transfer da e per il ristorante per chi si trova all’interno del Grande Raccordo Anulare. Proposta speciale per pranzo, con Light lunch a 35 euro.

1978 - Roma, via Zara 27, tel./06.693.35.743 - chiuso lunedì e martedì - Costo: da 35 euro.

Mercoledì 9 Gennaio 2019, 06:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA