Mater, il piccolo bistrot dove il gourmet si mangia con le mani
di Claudio Burdi

Milano: Mater, il piccolo bistrot dove il gourmet si mangia con le mani

Con le mani o con le posate? Nel menu del nuovo piccolo bistrot con cucina a vista di zona Risorgimento le pietanze vengono proposte seguendo la tendenza attuale che predilige piatti da condividere e toccare, ideali per una cena informale ed intima, affiancati ad altre portate da gustare in maniera più classica e secondo galateo, seguendo l’istinto o la voglia, senza seguire un ordine prestabilito. Il tutto presentato in maniera accattivante e sorprendente secondo l’estro creativo del giovane ma titolato chef Alex Leone (in precedenza nelle cucine del Four Season, di Luca e Andrea e del Rebelot), che da ex-graffitaro sfoga la sua arte nei piatti che realizza.

Il risultato è un’esplosione di colori e sapori che conquistano ed emozionano vista e palato, in un gioco di consistenze, contrasti, affumicature, tra note acide, amare, dolci o sapide equilibrate alla perfezione. Con le mani ci si delizia dell’ostrica con guanciale e frutta esotica, della polpetta di mare e nduja o di un carciofo alla giudia, mentre con le posate ci si fa sedurre da un risotto gorgonzola, barbabietola fermentata e wasabi, da un patè in salsa di cachi, cioccolato al 99%, gelatina di mezcal e nocciole, o da un petto d’anatra, cavolfiore crudo e cotto, umeboshi e nero di seppia. Il tutto si completa con dessert intriganti e con l’ampia scelta di etichette di vini naturali e bio, frutto della passione degli altri due soci, Giuseppe Pillone e Salvatore Giannone.

Mater bistrot Milano, via Sottocorno 1 Tel. 02.913.216.02 Chef Alex Leone Chiuso domenica e lunedì a pranzo Costo medio 35 euro

Ultimo aggiornamento: 10:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA