Terrazza Triennale, a Milano la cucina gourmet in uno scrigno di vetro
di Claudio Burdi

Milano: Terrazza Triennale, la cucina gourmet in uno scrigno di vetro

Una vista impagabile sul Castello Sforzesco, i grattacieli di Porta Nuova e Parco Sempione, da vivere in una serra di vetro al secondo piano della Triennale di Milano per un ristorante dall’allure internazionale, con cocktail bar dal pregio indiscutibile. Tappa imprescindibile per chi cerca di un’osteria moderna che propone classici della tradizione in chiave attuale e leggera ideati dall’executive chef Stefano Cerveni (patron del Due Colombe in Franciacorta) coadiuvato dal resident Matteo Ferrario. Nel menu risotto sedano bianco, mentuccia e ricci di mare, il calamaro morbido, crema di lenticchie rosa, foglie d’ostrica e polvere di caviale, vellutata di baccalà, bocconcini di merluzzo, spinaci e acciughe di Salina; e poi i classici, come il risotto alla milanese, ragù di ossobuco e gremolada, la costoletta della tradizione, gli spaghetti di Gragnano con pomodoro San Marzano.

Terrazza Triennale – Milano, viale Alemagna 6 - tel. 02/36.644.340 - chiuso lunedì - costo: 50 euro.

Mercoledì 13 Novembre 2019, 06:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA