Caffè Fernanda, apre il bistrot gioiello nella Pinacoteca di Brera
di Rita Vecchio

Milano: Caffè Fernanda, apre il bistrot gioiello nella Pinacoteca di Brera

Un bistrot appena inaugurato nella Pinacoteca di Brera a Milano. Location e pareti sono un gioiello d’arte, quelle del caffè Fernanda, salotto d’eccezione per chi ama eleganza e raffinatezza. Cibo e arte si mettono insieme con la firma dello chef siciliano Filippo La Mantia, che con il gruppo Fabbro e l’aiuto della cuoca Angela Adamo allarga gli orizzonti di quello che fino a ieri era solo un bar. Un menu ricco: brioches, cannoli, torte fatte in casa, piatti freddi - dall’insalata eoliana alla Caponata di melanzane, a sandwich - e caldi. E una ricetta speciale, Il Gusto di un quadro, omaggio alla Pala di Montefeltro di Piero della Francesca, che La Mantia ripropone con un uovo in camicia, cialda di pasta sfoglia a forma di conchiglia su letto di bietole e salsa al lemongrass. Altra novità, sarà un orto dedicato. Il nome, Caffé Fernanda, è una dedica tributo alla Wittgens, eroina d’epoca nazista e storica dell’arte, che aiutò la ricostruzione della Pinacoteca.

Caffè Fernanda - Milano, via Brera, 28. Sempre aperto dalle 8,30 alle 19 - costo medio: 30 euro.

Mercoledì 19 Giugno 2019, 06:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA