Le 72 migliori pizzerie d'Italia secondo il Gambero Rosso: la pizza napoletana più buona è a Verona

Arriva la mappa 2019 del Gambero Rosso sulle migliori pizzerie d'Italia. La nuova edizione della guida della Città del Gusto è stata realizzata prendendo in considerazione tre voci fondamentali: pizza (impasto, lievitazione, stagionalità dei topping, equilibrio dei condimenti), servizio (che include anche la proposta del beverage e la capacità del personale di sala di gestirla) e ambiente.

Oltre cinquanta sono invece i nuovi ingressi nella pubblicazione presentata a Napoli. Al vertice della classifica dell'edizione 2019, arricchita nelle valutazioni dai voti oltre che dai consueti spicchi e rotelle, ci sono a pari merito Franco Pepe e Simone Padoan con un punteggio di 96/100, seguono Renato Bosco ed Enzo Coccia (entrambi a 94/100). Gabriele Bonci è invece al vertice degli interpreti della pizza in teglia con 95/100.

Il Gambero Rosso ha inoltre premiato per la categoria «I Maestri dell'Impasto» Gennaro Battiloro e Francesco e Salvatore Salvo, mentre il titolo per la «Migliore carta delle bevande» è andato a ZenZero Osteria della Pizza di Pisa e Oliva - Da Concettina ai Tre Santi di Napoli. Infine il premio per le Migliori Pizze dell'Anno è andato Gigi Pipa di Este (Pd) per la categoria pizza a degustazione, a Giangìs Pizza di Arielli (Ch) per la categoria pizza all'italiana.

A Guglielmo Vuolo di Verona è stato assegnato il premio per la categoria pizza napoletana. Alimento di Brescia per la categoria pizza a taglio. Il titolo per la pizza dolce è andato a Seu Pizza Illuminati di Roma. La regione con il maggior numero di Tre Spicchi è la Campania (13), al secondo posto la Toscana (12), terzo posto per il Lazio con 8 che è, inoltre, regione leader per la pizza in teglia con ben 3 Tre Rotelle.

Giovedì 20 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 21-09-2018 12:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME