Pasta, le otto ricette originali per il primo piatti di Natale (con playlist di sottofondo)

Pasta, le otto ricette originali per il primo piatti di Natale (con playlist di sottofondo)

Quello del 2020 sarà un Natale diverso, tristemente segnato dall’emergenza sanitaria globale. Lo abbiamo sentito ripetere spesso nelle ultime settimane: trascorreremo le feste tra le mura domestiche, da soli o con la famiglia ristretta, e avranno un “suono diverso”, forse in tonalità minore.

Eppure, qualunque siano i limiti al movimento e alla possibilità di condividere la tavola, non si potrà rinunciare agli ingredienti che rendono questa festività una ricorrenza speciale e suggestiva: le ricette tipiche della tradizione con la pasta, immancabile protagonista delle feste, e la musica, sottofondo ideale durante i preparativi o mentre si cucina. Se la pasta si conferma anche a Natale regina delle nostre tavole, la musica con i suoi classici intramontabili è l’ingrediente in più per un risultato dal coinvolgimento garantito. Per chi sa guardare il bicchiere mezzo pieno, sarà una festa ritrovata, un ritorno all’essenziale nelle mura domestiche in compagnia di un piatto di pasta al sound della hit preferita.

 

Secondo elaborazioni di Unione Italiana Food su dati IRI e Nielsen, quest’anno gli acquisti di pasta nel retail dovrebbero compensare il calo del fuoricasa: tra la Vigilia di Natale e il 6 gennaio, gli italiani porteranno in tavola ben 70 milioni di kg di pasta, il 20% in più rispetto al 2019, confermando così l’elevato valore di servizio di un alimento buono, sano, pratico e sostenibile, perfetto per nutrirci e scaldare il cuore anche in tempi difficili.

 

I pastai di Unione Italiana Food con l’aiuto dello Chef Simone Rugiati e del critico enogastronomico e speaker radiofonico Federico Quaranta, hanno ideato il big match: 8 ricette di pasta e una playlist musicale dal sound natalizio diverso, ma comunque autentico, come lo “Spaghettone con crema di riso allo zafferano, pepe serawak, pancetta affumicata” e la colonna sonora di Lucio Dalla “L’anno che verrà” e Frank Sinatra “Have yourself a Merry Little Christmas” oppure la “Mezzamanica di farro cacio pepe e crusca” con “Historia de un amor” dei Guadalupe Pineda o “Mary’s boy child” di Harry Belafonte. Perché anche a Natale, la pasta suona bene.

Ricette della tradizione a base di pesce, come vuole la cena di magro della vigilia, o con carne per il pranzo di Natale, rivisitate in chiave contemporanea ma sempre fedeli agli ingredienti originali mediterranei. Dai Paccheri alla ventresca e fave, alle Rotelle su due ruote con ricotta vaccina, basilico e pomodori ciliegino, fino ai Paccheri ripieni di maiale e caprino, e agli Spaghetti al “Pesce Perso”, l’ispirazione natalizia delle ricette a cura dello Chef Simone Rugiati è la Dieta Mediterranea. E il 21 dicembre alle ore 12:30, in una diretta social, lo Chef realizzerà in una IG Live il Fusillone fluo con gambero in 3 vesti, invitando food blogger e pasta lover a condividere sui social le migliori ricette, con dirette live e selfie dei propri “Christmas pasta moment” con gli hashtag #pastasuonabene e #welovepasta. L’invito a preparare un piatto di pasta con il sottofondo natalizio vale anche per chi lo trascorrerà in solitudine. Perché rinunciare all’atmosfera delle feste e ad un piatto di pasta a suon di musica che aiuta a sentirsi meno soli?

 

LE 8 RICETTE CON PLAYLIST

 

1.PACCHERI ALLA VENTRESCA E FAVE

Soundtrack

Pino Daniele – “Yes I know my way”

Michael Kiwanuka – “Cold Little Heart”

 

Ingredienti

320 g Pacchero di Gragnano, 200 g Ventresca di tonno, 200 g fave fresche, 1 Cipolla rossa di Tropea, Olio extravergine oliva qb, Sale e pepe qb, Erba cipollina qb. Per la marinatura della cipolla: 500 ml di acqua di sorgente, 100 ml di aceto di lamponi, 50 g di zucchero, 10 g di sale.

 

Preparazione

In una pentola sbianchite le fave, precedentemente sgusciate, per 5 minuti. Mettetele in acqua e ghiaccio.

Frullatele con olio extravergine d’oliva a filo, salate e pepate quanto basta fino a ottenere una salsa liscia ed omogenea. Preparate la marinatura per la cipolla mettendo tutti gli ingredienti in una pentola e portate ad ebollizione. Aggiungetevi la cipolla tagliata a petali e cuocete per due minuti. Togliete dal fuoco la pentola e lasciate la cipolla nella marinatura in ammollo per un’ora. Raffreddate e tenete da parte. Una volta cotto, farcite a parte il pacchero con la ventresca di tonno. Alla base del piatto stendete la crema di fave, decorate con la cipolla e l’erba cipollina e le fave.

 

2.ROTELLE SU DUE RUOTE

 

Soundtrack

Achille Lauro e Annalisa – “Jingle Bell Rock”

Johnny Cash – “Hurt”

 

Ingredienti

320 g pasta Rotelle, 150 g Ricotta vaccina, 2 rametti di Basilico, 15 Pomodorini ciliegino, Sale e pepe qb, Olio extra vergine d’oliva qb, Grana Padano qb

 

Preparazione

In una boule capiente emulsionate con un frullatore a immersione la ricotta con olio extravergine di oliva, sale e pepe ottenendo una crema fluida e omogenea. Tagliate i pomodori e conditeli con sale, pepe e olivo extravergine d’oliva e due rametti di basilico. Metà teneteli da parte per la decorazione del piatto e metà frullateli con abbondante olio d’oliva extravergine d’oliva per ottenere una salsa concentrata di pomodoro. Cuocete la pasta a rotelle in acqua bollente salata e una volta pronta scolatela e raffreddatela. Per la finitura del piatto, disponete alla base la salsa di ricotta, la pasta formando un cerchio, decorate con l’emulsione, qualche foglia di basilico, i pomodorini e sale e pepe a piacere.

 

3. SPAGHETTONE CON CREMA DI RISO ALLO ZAFFERANO, PEPE SERAWAK, PANCETTA AFFUMICATA

 

Soundtrack

Lucio Dalla - “L’anno che verrà”

Frank Sinatra – “Have yourself a Merry Little Christmas”

 

Ingredienti

Riso 200 gr, Zafferano 2 bustine, Sale qb, Pepe serawak qb, Spaghetti 400 gr, Pecorino 100 gr

 

Preparazione

Iniziamo dalla salsa di amido mettendo a bollire 200 gr di riso bianco nel doppio del suo peso di acqua. Dovrà cuocere 30 minuti e riposarne 5. È necessario che il riso sia sempre sommerso da almeno 3 cm di acqua, quindi dovrete aggiungerne alla dose indicata. Quando pronto scolatelo di modo da tenere l’acqua di cottura che a questo punto sarà diventata una crema semi trasparente e collosa, ossia l’amido del riso. Alla salsa di amido aggiungete lo zafferano, il pecorino e frullate tutto quando aggiustando di sale e pepe. Mettete a cuocere gli spaghetti e in ultimo cuocete la vostra pancetta a cubetti. Una volta pronta asciugate il grasso in eccesso. Mantecate la pasta insieme alla salsa e alla pancetta, servite in una fondina con un cucchiaio di salsa sul fondo e una grattugiata di pecorino.

 

4. MEZZAMANICA DI FARRO CACIO, PEPE E CRUSCA

 

 

Soundtrack

Guadalupe Pineda – “Historia de un amor”

Harry Belafonte – “Mary’s boy child”

 

Ingredienti

Crusca Sohn 1 bustina a porzione, Mezzamanica di farro 400 gr, Pecorino 1 spicchio, Pepe qb. Per la salsa di amido cacio e pepe: riso 200 gr, acqua 400 gr, pecorino 100 gr

 

Preparazione

Iniziamo dalla salsa di amido cacio e pepe mettendo a bollire 200 gr di riso bianco nel doppio del suo peso di acqua. Dovrà cuocere 30 minuti e riposarne 5. È necessario che il riso sia sempre sommerso da almeno 3 cm di acqua, quindi dovrete aggiungerne alla dose indicata. Quando pronto scolatelo di modo da tenere l’acqua di cottura che a questo punto sarà diventata una crema semi trasparente e collosa, ossia l’amido del riso. Alla salsa di amido aggiungete il pecorino, il pepe e frullate tutto quando aggiustando di sale. Cuocete le vostre mezzemaniche, scolatele e saltatele con la salsa cacio e pepe, servite aggiungendo una generosa macinata di pepe, il pecorino grattugiato e la vostra Crusca Sohn.

 

5. ELICHE INTEGRALI AL PESTO DI RUCOLA, LIMONE, RICOTTA SALATA E CRUSCA

 

Soundtrack

The Struts – “Somebody new”

Louis Armstrong – “Christmas night in Harlem”

 

Ingredienti

Per il pesto di rucola: rucola 300 gr, mandorle 50 gr, Grana padano 200 gr, ricotta salata 100 gr, olio evo qb, sale e pepe qb. Per la finitura: crusca Sohn 1 bustina a porzione, ricotta salata 1 spicchio, limone non trattato 1 pz

 

Preparazione

In un frullatore unite insieme la rucola, i formaggi, le mandorle, sale e pepe quanto basta e preparate il vostro pesto aggiungendo a filo olio evo, di modo da ottenere la consistenza desiderata. Tagliate la scorza del limone, facendo attenzione ad eliminare tutta la parte bianca e ricavatene delle striscioline molto sottili.

Servite le vostre eliche condite con abbondante pesto, la scorza del limone, la ricotta salata e Crusca Sohn.

 

 

6. PACCHERI RIPIENI DI MAIALE E CAPRINO

Soundtrack

Aretha Franklin – “I say little prayer”

Leonard Cohen – “Dance me to the end of Love”

 

Ingredienti

400g di paccheri, 100g di caprino, 1 costa di sedano, 300 carota, 1 cipolla, 1 spicchio d’aglio, 1 mazzetto, guarnito di timo, rosmarino e ginepro, 250 gr di macinato di maiale, 1 salsiccia, ½ lt di latte, ½ bicchiere di vino bianco, 200g di parmigiano, 1 scalogno, sale, pepe, olio extravergine di oliva

 

Procedimento

Peliamo e tagliamo a cubetti una carota, il sedano e la cipolla. Mettiamo un filo di olio dentro una pentola insieme alle nostre verdure cubettate e facciamo soffriggere a fuoco delicato una volta stufate aggiungiamo la pasta di salsiccia la rosoliamo un pò e poi sfumiamo con del vino rosso facciamo evaporare bene tutto l’alcol una volta sfumato aggiungiamo il latte e copriamo con un coperchio e lasciamo cuocere a fuoco basso, una volta terminata la cottura frulliamo ed incorporiamo il caprino fino ad ottenere una consistenza abbastanza solida facciamo freddare e mettiamo il composto dentro una sacca a poche e successivamente in frigo. Poi prendiamo uno scalogno e le carote peliamo le carote e le tagliamo a fettine sottili poi mettiamo dentro una pentola olio e scalogno e facciamo rosolare una volta rosolato lo scalogno aggiungiamo le nostre carote le tostiamo per bene poi aggiungiamo un mestolo abbondante d’acqua e portiamo a cottura, terminata la cottura frulliamo tutto emulsionando con olio aggiustando di sale e pepe fino ad ottenere una crema poi mettiamo a freddare, adesso mettiamo una pentola con dell’acqua a bollire per i nostri paccheri una volta a bollore cuociamo i paccheri 2 min meno del tempo indicato sulla confezione poi scoliamo e freddiamo dentro una ciotola e gli ungiamo con olio successivamente prendiamo la nostra sacca a poche con la farcia dal frigo e riempiamo i nostri paccheri li riponiamo dentro una teglia foderata con carta forno e li inforniamo alla massima potenza fino a doratura nel frattempo adagiamo dentro un piatto la nostra crema di carote poi prendiamo del parmigiano grattugiato lo stendiamo tra due fogli di carta forno e lo mettiamo dentro il microonde per 20 sec poi facciamo raffreddare per formare una chips di parmigiano che andrà a guarnire il nostro piatto una volta terminati i paccheri andiamo ad assemblare il nostro piatto.

 

7. SPAGHETTI AL “PESCE PERSO”

Soundtrack

Marvin Gay Tammi Terrel “Ain’t no mountain High Enough”

Deep Purple – Strange kind of woman

Ingredienti

Spaghetti n5 100 gr, 1 cucchiaio di olio evo, Peperoncino a piacere, ½ spicchio d’aglio, 4/5 capperi dissalati, 1 cipolla piccola, 3 filetti d’acciuga, 3 cucchiai di liquido dei pelati, 1 pelato privato dei semi, 3 olive nere, 1 cucchiaino di origano, 4 gocce di limone. Per il crumble: 1 fetta di pane vecchio grattugiato, 1 cucchiaino d’olio, 2 gocce di olio d’acciughe

 

Procedimento

In una padella, preparate il fondo di cottura con olio, peperoncino senza semi, aglio senza anima interna e tritato fino ed infine capperi dissalati e tritati finemente e i filetti d’acciuga. Fate cuocere lentamente, a fuoco basso, aggiungendo la cipolla rossa o cipollotto fresco tagliato fino. A questo punto, iniziate a bollire la pasta e a preparare il crumble di pane: basterà far saltare in padella il pane grattugiato per circa 2 minuti a fuoco medio/alto. Nel frattempo, preparate i pomodori pelati eliminando l’attaccatura al picciolo e tagliateli a fette, scartando i semi; con poca acqua del barattolo sfumate il fondo, aggiungete l’origano, le olive nere denocciolate, i filetti di pomodoro a crudo, delle gocce di succo di limone e buccia di limone, una parte del crumble di pane condito con olio e olio di acciughe e infine saltate la pasta. Disponete la restante parte del crumble on top.

 

Ricetta della diretta IG

8. "Fusillone fluo con gambero in 3 vesti"

 

Soundtrack

The Verve – “Bitter sweet symphony”

Beth Hart – “Tell her you belong to me”

 

(bisque in padella con carapaci, Ginger, cipollotto, carota, sedano, evo, brandy o vino bianco secco) 
Fusillone cotto in acqua, sale e curcuma, saltato con gamberi interi aperti in 2, aglio olio e peperoncino, serviti con bisque ridotta e tartare di gambero. 

 

La playlist “Pasta suona bene” a cura di Federico Quaranta è disponibile su Spotify


Ultimo aggiornamento: Venerdì 18 Dicembre 2020, 11:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA