Martina Caruso Chef Donna 2019: a incoronarla è la Guida Michelin

di Rita Vecchio
Appassionata e determinata: è Martina Caruso la Chef Donna 2019. A incoronarla tale è la Guida Michelin per l’Atelier des Grandes Dames, ovvero il network che per il quarto anno consecutivo celebra il talento femminile nell’alta ristorazione voluto da Veuve Clicquot. «Un premio che mi gratifica - commenta la Caruso, chef patron e stella Michelin del ristorante Signum dell’isola di Salina, durante la premiazione a The Yard di Milano - E come me, tutte le donne che fanno questo mestiere. Un mestiere bello, ma faticoso. E dove ci vuole tantissima passione». La Caruso (che quest’anno compie 30 anni) ha preso la sua stella nel 2016.



«Il segreto è la determinazione e non avere paura». E dedica il premio alla madre. «Spesso parlo di mio padre e di come lui mi ha insegnato il mestiere. Ma questo premio lo dedico tutto a mia madre, un vulcano di energia». Riceve il premio Michelin Chef Donna 2019 per la «grande volontà e capacità di progredire e di rappresentare la sua isola raggiante, attraverso una grande tecnica e il tocco femminile di una donna appassionata». La Caruso è una delle 43 chef a capo di 41 ristoranti stellati in Italia (nel mondo i ristoranti guidati da donne sono 169). Il suo mito? «Maria Grazia Cucinotta: amo la sua determinazione. Oltre che essere una donna legata alla nostra famiglia dai tempi in cui ha girato Il Postino». Finale con dedica del premio a mamma Clara.



MARTINA CARUSO COL FRATELLO LUCA

Ultimo aggiornamento: 5 Marzo, 10:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA