Da Giacomo a Milano, adesso il gourmet è a domicilio
di Claudio Burdi

Da Giacomo a Milano, adesso il gourmet è a domicilio

Un caposaldo della ristorazione milanese, celebre in tutto il mondo e punto di riferimento per chi ama il pescato di qualità. Da Giacomo anche in questi giorni è aperto per la consegna a domicilio dei suoi golosi piatti, proprio come le altre vetrine del grande impero, fondato nel 1958 da Giacomo Bulleri, che comprende nella stessa via una pasticceria, un bistrot, una rosticceria e una tabaccheria (senza dimenticare Giacomo Arengario, ristorante affacciato sul Duomo, all'interno del Museo de Novecento), gestito ora dai figli, nipoti e pronipoti dello chef scomparso di recente.
Il menù è ridotto, dato il periodo. Polipetti alla Lucina, tagliatelle di seppia cruda su insalatina di finocchi, calamarata alle vongole veraci, ravioli del plin ripieni di baccalà mantecato, crema di patate, porri e tartufo nero, fritto misto e zuppa di pesce alla Giacomo tra le specialità del ristorante ordinabili scrivendo una mail a info@giacomoristorante.com con 12 ore di anticipo o tramite Deliveroo, dove ci si trovano anche le proposte del bistrot o della rosticceria, così come i dolci storici della pasticceria (queste due anche su Glovo) tra cui la favolosa Bomba di Giacomo, sfoglia con ripieno di crema chantilly, mascarpone e fragoline di bosco.
Un servizio utile che si affianca alla bella iniziativa del gruppo di consegnare gratuitamente a tutti gli anziani della via, pasti gratuiti consegnati dagli addetti del ristorante sia a pranzo che a cena.

riproduzione riservata ®
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 25 Marzo 2020, 09:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA