Daniel Canzian Ristorante, troppa semplicità: la cucina non emoziona
di Il Cavaliere Nero

Daniel Canzian Ristorante, troppa semplicità: la cucina non emoziona

Portare sulle spalle una grande eredità non è facile. Succede a Daniel Canzian, scuola Gualtiero Marchesi, di cui è stato Executive Chef. L'idea ce l'ha, la simpatia pure e la bravura non gli manca. Ma quando si entra nel suo ristorante a Brera - con grande cucina a vista - sembra mancare qualcosa. Locale a tratti anonimo, personale non all'altezza e piatti che non si spingono oltre. Non hanno convinto il Risotto al limone, sugo d'arrosto e liquirizia (sapori poco bilanciati), il Minestrone di verdure (troppo dure) e la cottura del maialino da latte speziato. Bene l'Uovo di selva alla pavese. Semplicità sarà la sua parola d'ordine, ma troppa storpia. A volte basterebbe osare di più.

Milano - via Castelfidardo angolo San Marco, 0263793837

Mercoledì 16 Maggio 2018 - Ultimo aggiornamento: 30-05-2018 09:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-05-23 01:19:53
Gentile Cavaliere Nero, avrei piacere di sapere il suo nome e la sua professione, giusto per poterla recensire. grazie
2018-05-16 13:44:29
Ma cosa volete osare? Cosa volete pretendere?molti “critici” non sanno cucinare un uovo al tegamino...che sembra facile...ma non lo è...date tempo al tempo e cercate di essere più umili!
DALLA HOME