Il lockdown spinge i borghi: Campli finisce sul “Guardian”

Il lockdown spinge i borghi: Campli finisce sul “Guardian”

 «Quando in Italia è iniziato il lockdown, il poco conosciuto borgo di Campli, in provincia di Teramo, si è messo al lavoro. La missione era chiara: finire nelle guide turistiche. A Campli non mancano attrazioni: le chiese affrescate dagli allievi di Giotto e Raffaello, ettari di boschi e la più antica Sagra d'Abruzzo». A dedicare spazio a uno dei “Borghi più belli d'Italia” è “The Guardian”, in un approfondimento sulla "rinascita dell'Italia rurale".

LEGGI ANCHE Ricostruzione, nasce il borgo dove ti scegli i vicini

«Con gli italiani che trascorreranno le vacanze nel loro Paese, i borghi storici stanno vivendo un rilancio dopo decenni di declino» scrive The Guardian citando anche Monteverde (Avellino) e Montefalco (Perugia). Il Comune ha creato il format “borGO!” che punta su tavoli di bar e ristoranti accessibili su prenotazione e apertura dei monumenti fino alle 23. «Siamo orgogliosi dell'attenzione dedicata non solo al nostro grande patrimonio storico e artistico, ma soprattutto alla strategia per fare della fase post-pandemia una grande opportunità e non uno svantaggio»" dice il sindaco Federico Agostinelli.
 
Ultimo aggiornamento: Martedì 23 Giugno 2020, 15:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA