Siri, l'assistente vocale di iPhone, si rifiuta
di rispondere a una domanda. Ecco quale

Siri, l'assistente vocale di iPhone, si rifiuta
di rispondere a una domanda. Ecco quale

​L'assistente vocale di Apple, Siri, familiare a molti utenti di iPhone, funziona meno bene se non si è abbonati al servizio Apple Music. Nello specifico, non risponderebbe ad alcune domande degli utenti legate alla musica le cui risposte sono comunque reperibili su web. Il caso, riportato dai blog di tecnologia e anche da testate come il Time, sarebbe scoppiato dopo la segnalazione di Tom Conrad, uno degli inventori di Pandora, un servizio di streaming di canzoni concorrente di Apple Music.









Conrad ha postato sul suo profilo Twitter la fotografia di un botta e risposta con Siri: ha chiesto all'assistente vocale di indicare la canzone più popolare negli Usa in un determinato momento e Siri ha spiegato di non poter rispondere a questa domanda perché non è un abbonato ad Apple Music.



Come fa notare il sito The Verge "è sorprendente" che i non abbonati al servizio di streaming di canzoni non siano neanche indirizzati a semplici ricerche sul web. Al momento non c'è una posizione ufficiale di Apple e non si comprende se sia una svista di Cupertino o semplicemente una mossa per spingere sempre più utenti a sottoscrivere l'abbonamento di Music.



Apple Music è stato lanciato il 30 giugno e prevedere tre mesi di prova. Secondo i dati forniti qualche giorno fa dal Ceo di Cupertino, Tim Cook, il servizio ha superato 15 milioni di utenti, di cui 6.5 milioni sono a pagamento.



Il rivale Spotify, lanciato nel 2008, ha invece 75 milioni di utenti di cui oltre 20 milioni a pagamento. Anche Pandora - secondo il sito DigitalTrend - ha 20 milioni di utenti paganti ma nell'ultima trimestrale ha segnato forti perdite.


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 28 Ottobre 2015, 15:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA