È il 2015 il vero anno di "Ritorno al Futuro":
Marty Mc Fly "arriva" il 21 ottobre

È il 2015 il vero anno di "Ritorno al Futuro":
Marty Mc Fly "arriva" il 21 ottobre

Il 2015 era già arrivato anni fa: nell'immaginazione di Robert Zemeckis, che nella seconda parte di Ritorno al Futuro aveva catapultato Marty Mc Fly e Doc nell'anno in cui, per dirla con lo scienziato più amato del cinema, non c'è «bisogno di strade». Dopo le innumerevoli bufale social circolate in questi anni, che modificavano a seconda dei giorni la data segnata dal computer della macchina del tempo De Lorean, finalmente ci siamo: Marty Mc Fly "arriverà" il 21 ottobre 2015.



E troverà una situazione un po' diversa da quella del film: niente macchine che circolano per aria, niente skateboard volante (anche se un prototipo, l'hoverboard, è già stato realizzato), e niente scarpe autoallaccianti (anche se un noto marchio di sneakers ha promesso di realizzarle proprio quest'anno). Sembravano lontanissimi all'epoca del film e, invece, esistono davvero, le videoconferenze, il 3D (il famoso squalo che terrorizza Marty da un cartellone pubblicitario), e in qualche modo, i carburanti alternativi. Di macchina del tempo ancora nemmeno l'ombra, ma, nel 2015, il futuro è un po' più vicino.
Giovedì 1 Gennaio 2015, 19:07