Gang of Magic, tra illusionismo 
​e spettacolo al Teatro Vittoria
di Federica Piccini

Gang of Magic, tra illusionismo
e spettacolo al Teatro Vittoria

Manipolazione, mentalismo, magia comica, cartomagia, illusionismo sono solo alcuni generi di magia, proposti in chiave brillante e originale, da nove giovani e talentuosi professionisti - artisti, illusionisti, prestigiatori - che hanno scelto di interpretare, ciascuno, un personaggio.





È Gang of magic, lo spettacolo di illusionismo congeniato come un talent show e con l'appeal di un videogioco che va inscena al teatro Vittoria a Testaccio. I personaggisono il Classico (Dorian/Dario Galati), mago in cilindro e frac, capace di eseguire manipolazioni con uno stile retrò e contemporaneo. L'Investigatore (Francesco Addeo), studioso dell'occulto che analizza miti, leggende popolari e fenomeni paranormali.



La coppia L'Inventore e Lei (Andrea Romanzi e Cristina Madaio), dalla comicità contagiosa, considerati da alcuni degli scienziati pazzi. Il Seduttore (Andrea Sestieri) che, quando è in scena, sfida la gravità e il pubblico con il suo sguardo tenebroso. Il Baro (Danilo Proietti), specializzato il close up e cartomagia, è un vero mago del tavolo verde.



Il Campione (Lupis/Daniele Lepantini), prestigiatore allievo del maestro Tony Binarelli e i Folli (Max Vellucci e Fulvio Maura), coppia di improbabili maghi che riescono con difficoltà a frenare il loro desiderio di essere cattivi. gang of magic è interessante anche perché autoctona: lo spettacolo - in prima assoluta - è il risultato del laboratorio-spettacolo residente del teatro Alba dove, da cinque anni, si esibiscono e si sono formati alcuni tra i giovani talenti prestigiatori di oggi.




DOVE, COME, QUANDO Gang of Magic, da oggi al 4/04, teatro Vittoria, p.za S. Maria Liberatrice 10, 065740170, 14-28 euro
Martedì 31 Marzo 2015, 03:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA