Acido, don Mazzi: "Martina deve avere il figlio". 
​Alba Parietti: "Ma se ha rovinato due vite..."

Acido, don Mazzi: "Martina deve avere il figlio".
Alba Parietti: "Ma se ha rovinato due vite..."

«Io sarò il solito fuori di testa, ma insisto ancora una volta nel chiedere che Martina tenga il frutto dei suoi nove mesi, pronto ad accettarla sempre in una delle mie comunità per mamme e bambini».





Don Antonio Mazzi, fondatore della Comunità Exodus, non accetta l'idea che a Martina Levato, arrestata e condannata per le aggressioni con l'acido, venga tolto il figlio partorito durante la detenzione. «Avevamo dichiarato la nostra disponibilità a ricevere Martina in alternativa al carcere per l'ultimo periodo di maternità, in una delle nostre case di Exodus, a Bondeno. Ma il magistrato ha negato», ricorda don Mazzi su Famiglia Cristiana.



Anche se «la ragione e l'opinione pubblica, di sicuro», stanno dalla parte del magistrato perché «la madre ha fatto cose terribili e, umanamente parlando, nessuno si fiderebbe di lasciare in mano a mamma Martina un neonato», donMazzi tuttavia sottolinea: «Non credo nella cattiveria, non credo nell'impossibilità di una nuova vita per ambedue i genitori».



Raccontando della sua esperienza dice: «Io ho visto miracoli e cambiamenti straordinari soprattutto in questi casi. Dimentichiamo e sottovalutiamo troppo spesso l'importanza delle emozioni, della potenza positiva che scatena l'innocenza, soprattutto in coloro che hanno sbagliato. Il procuratore ha dichiarato che in Martina c'è una irreversibile incapacità di svolgere funzioni genitoriali. Io dico il contrario. L'unico modo perché Martina possa scontare i suoi sbagli sarà la cura, la pazienza, l'amore, la tenerezza e la sofferenza che questa creatura, ancora 'indegna' di un nome, scatenerà dentro al cuore di colei che tanti credono abbia perso il cuore, ma anche la testa, la dignità, la femminilità. La giustizia penale non ha mai sostituito o aggiustato un amore», conclude don Mazzi.



Di tutt'altro avviso rispetto a don Mazzi è Alba Parietti, che si è sfogata su Facebook in quanto amica della famiglia di Pietro Barbini, uno dei due giovani sfregiati da Martina: «Lui e Andrea, il ragazzo aggredito in precedenza (oltretutto per uno scambio di persona) saranno rovinati e condannati a vivere l'inferno per tutta la vita. Inoltre, Martina e Alexander erano pronti a colpire altre persone, tra cui la sorella di Pietro, solo per un gioco perverso. Tutto questo è disumano, togliete quel bambino da quegli orchi e da chi li difende, farlo crescere con simili mostri sarebbe un'atrocità».



Sono amica di famiglia di Pietro Barbini il ragazzo sfregiato per divertimento ,per gioco dai famosi Alexander e Martina...

Posted by Alba Antonella Parietti on Lunedì 17 agosto 2015

Lunedì 17 Agosto 2015 - Ultimo aggiornamento: 18-08-2015 13:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2015-08-19 17:10:58
Acido. Non sapevo che Don Mazzi fosse uno Psicologo.
2015-08-19 01:42:01
Per me.... Alba ha ragione.
2015-08-18 17:11:33
figli Il bambino nato da due scellerati ha il DNA dei genitori e il seme delle scelleratezze in seno.Speriamo solo che venga adottato il bambino da una famiglia serena e tranquilla che con il proprio amore e l\'affetto che gli daranno il bambimo possa fare tacere per sempre quello che porta in seno lasciatoli geneticamente dai suoi genitori che sono anime perse.
2015-08-18 13:37:02
don mazzi non è buonista nè tantomeno buono gli piace apparire in tv è piu\' marchettaro delle signorine che frequentavano arcore e sicuramente lo fà anche per il suo tornaconto, i carnefici o le vittime non gli interessano ma parlando cosi\' verrà invitato ai talk show piu\' trash e lui gode come le sue tasche
2015-08-18 12:48:08
Don Mazzi per cortesia però basta con questo buonismo a tutti i costi. Bisogna guardare in faccia la realtà. Se gli affidano il bambino e le farà del male? Poi cosa dirà? Oppure se lo farà quando uscirà dal carcere, lei cosa dirà? Crudele o non crudele, il bambino, non gli va assolutamente dato. Una piccola anima così innocente ed indifesa, non può stare in mani di persona che hanno fatti un gesto crudele con dell\'acido e rovinato la vita di una persona. Questo è crudele. Che non gli venga dato il figlio è assolutamente un atto umano e schivo.
DALLA HOME