Treviso, 35 profughi africani abbandonati
in stazione: "Hanno dormito sul bus"

Treviso, 35 profughi africani abbandonati
in stazione: "Hanno dormito sul bus" -Foto

La Prefettura non riesce a trovare un centro d'accoglienza e così 35 profughi africani, dieci dei quali minorenni, hanno dovuto passare la notte dormendo su un bus parcheggiato nella stazione di Treviso e scortato dalle forze dell'ordine.





A denunciare la carenza nell'accoglienza, tra gli altri, è stato il portale MeltingPot.org. I fatti sono accaduti tra lunedì e martedì, e solo la scorsa notte i profughi, provenienti da Nigeria, Gambia, Burkina Faso e Zambia, hanno potuto dormire in un ambiente riscaldato. I malcapitati sono stati infatti ospitati dal circolo culturale 'Hilal', un ambiente di circa 100 metri quadrati gestito dalla comunità marocchina di Treviso che fa capo ad Abdallah Khezraji, vice presidente della consulta regionale del Veneto per l'immigrazione.











I pasti sono stati forniti da Croce Rossa, Caritas, associazione 'I Care' e vari volontari che hanno portato anche coperte, indumenti e prodotti per l'igiene. In questi minuti si sta svolgendo un vertice fra le autorità comunali, il Prefetto ed amministratori di altri centri per verificare la percorribilità di soluzioni alternative.
Mercoledì 18 Febbraio 2015, 16:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA