Ferragosto, la polizia lancia l'Operazione "Città sicure"

(Agenzia Vista) Roma, 11 agosto 2017 Nel periodo estivo si acuisce il fenomeno dei furti in appartamento specie nelle grandi città che si spopolano, dove si registra la necessita di intensificare i servizi di prevenzione e repressione. Per contrastare i reati predatori e, in particolare, i furti in abitazione la Polizia di Stato ha organizzato, nella settimana che precede il Ferragosto, l’operazione ad alto impatto “città sicure”, coordinata dal Servizio Controllo del Territorio della Direzione Centrale Anticrimine. L’operazione si è sviluppata in tre giornate consecutive - da lunedì 7 a mercoledì 9 agosto - in 13 città dislocate su tutto il territorio nazionale - da nord a sud Torino, Padova, Brescia, Milano, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Cosenza, Catania e Palermo - ed ha visto il concorso, delle Squadre Mobili e delle Volanti delle 13 Questure interessate, il massiccio supporto degli equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine, nonché della Polizia Scientifica per la rilevazione di impronte digitali eo biologiche. Complessivamente sono stati impiegati 1.695 equipaggi, pari a 3.658 poliziotti. Durante la tre giorni sono stati effettuati 1294 posti di controllo, controllate 12.787 persone delle quali 50 sono state arrestate (26 per reati contro il patrimonio e le altre per lo più per reati in materia di stupefacenti), nonché denunciate in stato di libertà 138 persone di cui 34 per reati predatori. Sono state utilizzate in tutte le 13 città interessate le moderne tecnologie del sistema Mercurio, montate su oltre 1000 autovetture della Polizia di Stato adibite al controllo del territorio, che hanno consentito di controllare, nei tre giorni dell’operazione, 55.997 autovetture delle quali 52.556 con sistema automatizzato[1] e 3.441 con sistema manuale. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it
Outbrain
Mamma porta in grembo per 13 anni il feto gemello del figlio dato alla luce: nessuno se ne era accorto
Bimbo di 10 anni veglia la madre morta per un giorno. Poi va dai vicini: «Ha la faccia tutta nera»
Ritirare la patente a chi parla al cellulare: è la principale causa di incidenti stradali
Pamela, il compagno di cella di Oseghale: «Mi confessò l'omicidio, è un capo della mafia nigeriana»
Michelle Hunziker stronca Celentano: «Ecco perché sono fuggita da Adrian»