Tamberi vince l'oro nel salto in alto agli Europei. «Adesso l'addio al celibato, poi sposo Chiara» FOTO

L'olimpionico si è imposto con la misura di 2,30 metri. Tortu conquista la finale dei 200 metri

Atletica, Tamberi vince l'oro nel salto in alto agli Europei di Monaco

Gianmarco Tamberi è medaglia d'oro nel salto in alto agli Europei di atletica leggera a Monaco di Baviera. L'olimpionico ha vinto con la misura di 2,30 metri che ha piegato la resistenza del tedesco Poyte e dell'ucraino Potsenko. Subito eliminato a 2.18, invece, l'altro azzurro Marco Fassinotti. Una prova da favola quella di Tamberi, che fa il paio con quella di Jacobs di martedì: l'Italia ritrova così in Germania i "gemelli d'oro" dei Giochi di Tokyo. 

 

 

Jacobs medaglia d'oro nei 100 metri agli Europei di atletica. «La vittoria dà fiducia, per molti non dovevo neppure partire» FOTO

 

L'addio al celibato e poi le nozze con Chiara l'1 settembre

Un addio al celibato con l'oro europeo del salto in alto al collo. Il neo campione d'Europa e campione olimpico lo festeggerà oggi a due settimane dalle nozze con «Chiara, la donna della mia vita», previste a Pesaro l'1 settembre. Tamberi lo ha svelato ai microfoni di RaiSport, subito dopo aver vinto la gara dell'Europeo. «Vengono i miei amici, volevamo farlo con l'oro: finalmente un pò di relax», ha aggiunto l'azzurro, che dopo aver vinto la gara è andata ad abbracciare la fidanzata in tribuna. «Se continuerò a lavorare con mio padre con allenatore? Ora vedremo», ha aggiunto Tamberi, che rinunciato e poi riabbracciato la guida tecnica del papà. 

 

«Una fetta di questo successo - ha aggiunto Tamberi - è anche sua, che lavora con me da 13 anni, come a tutto il mio staff». Tamberi ha poi parlato della gara: «È stata difficilissima, quando ho visto che cominciava a piovere, sapendo che con la mia velocità potevo essere penalizzato e rischiavo di scivolare in pedana, mi sono detto: 'oggi o mai più'». «Dopo quello che ho passato, sto esplodendo di gioia - ha anche sottolineato Tamberi riferendosi agli infortuni, alla positività al Covid e alla vicenda del 'divorziò tecnico dal padre poi rientrato - È stato un anno difficile, ma entro di me trovo qualche tipo di forza che mi aiuta a superare gli ostacoli. Lo stadio era magico, i migliori salti li ho fatti in maglia azzurra, che mi dà tantissima energia. Dopo il Covid e gli infortuni volevo quasi smettere per non dare ulteriori delusioni a me stesso. Fra due settimana con Chiara ci sposiamo, è la donna della mia vita, mi dà la forza per fare queste cose». Poi un elogio allo sport azzurro: «L'Italia è un paese bellissimo, ma avete visto cosa stanno facendo agli Europei di Roma?», ha detto riferendosi al nuoto

 

 

 

 

Finale slittata per il maltempo

L'azzurro si è imposto con autorevolezza e, dopo avere firmato il successo, superando al primo tentativo la misura vincente, è andato a festeggiare con la futura moglie, mostrando a tutti il gesto dell'anello nuziale. In seguito ha fallito il 2,32 e il 2,33, ma solo per diletto, con la medaglia d'oro in tasca. Il maltempo si è fatto sentire anche a Monaco di Baviera colpita da un forte temporale che ha fatto slittare tutto il programma della finale

 

 

Da domani Jacobs con la staffetta

 È la seconda medaglia d'oro per l'Italia alla rassegna di Monaco, dopo quella di Jacobs nei 100: è la stessa magica accoppiata di Tokyo, e la coincidenza suona di buon auspicio per la staffetta 4x100 che da domani mattina, venerdì 19, vedrà di nuovo in pista il velocista azzurro olimpionico la scorsa estate. La Fidal ha ufficializzato i nomi degli staffettisti. Jacobs, gemello d'oro di Tamberi, dopo avere avuto il via libera dallo staff medico federale, si è reso subito disponibile per domani mattina: l'Italia correrà in seconda batteria alle ore 10,10 con Lorenzo Patta, Jacobs appunto, Matteo Melluzzo e Chituru Ali. La 4x100 donne sarà invece formata da Zaynab Dosso, Gloria Hooper, Anna Bongiorni e Alessia Pavese. Lorenzo Benati, Vladimir Aceti, Brayan Lopez e Pietro Pivotto fra gli uomini; Anna Polinari, Raphaela Lukudo, Virginia Troiani e Alice Mangione fra le donne, formeranno lde staffette 4x400. 

 

Tortu conquista la finale dei 200 metri: eliminati Desalu e Pettorossi

Ottima prova di Filippo Tortu, che si è qualifica per la finale europea dei 200 metri in programma domani, venerdì 18, alle 21.20: l'azzurro ha vinto la propria semifinale col tempo di 20"29. Niente da fare, invece, per Eseosa Fostine Desalu (20"48) e per Diego Aldo Pettorossi (20"75).

 

 

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it
Listeria anche nei tramezzini al salmone: «Non mangiateli». Ecco marchio e lotto ritirati dal mercato
Mosca minaccia: «Le armi Usa a Kiev avvicinano una guerra tra Russia e Nato»
Bimba morta di stenti, Alessia Pifferi picchiata in carcere: l'aggressione «l'unica volta in cui non era isolata»
Estrazioni Lotto, Superenalotto e 10eLotto di martedì 4 ottobre 2022: i numeri vincenti di oggi
Inter-Barcellona 1-0, le pagelle: Calhanoglu decisivo, De Vrij annulla Lewandowski