Nadia Toffa: «Il cancro è un dono, tutti possono sconfiggerlo». Scoppia la polemica

GUARDA IL VIDEO

«Il cancro è un dono, se sono riuscita a sconfiggerlo io ci può riuscire chiunque». Ma anche «tutti i tumori sono uguali»: Nadia Toffa presenta il suo libro su Instagram ma le sue frasi, condivise sui social, scatenano la polemica. Nadia Toffa che non ha mai fatto mistero della sua battaglia contro il cancro, come vi abbiamo raccontato su Leggo.it, stavolta si ritrova al centro delle critiche. 

Nadia Toffa carica a mille: «Chi dice che è impossibile non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo»

E così la Iena, che ha sempre informato i follower di ogni passo della sua battaglia contro il tumore, e che a breve tornerà in tv, è finita nella bufera per l'eccessiva «superficialità» con cui ha trattato la questione. «Un insulto ai malati», secondo molti. «Nadia Toffa dice che un tumore è un dono - twitta qualcuno - Lo vada a dire a chi per questo "dono" ha perso parenti, amici, ha vissuto le difficoltà delle chemio e delle parrucche. Banalizzare una malattia sconfitta, è da persone superficiali».

«Cosa ti dice il cervello quando partorisci "il cancro è un dono" e "guarire sta alle persone"? Il cancro è un INFERNO per il malato e per tutte le persone impotenti a lui vicine. E col cavolo che basta la voglia di vivere per sconfiggerlo», si indigna qualcun altro. In molti si chiedono se il suo account «sia stato hackerato visto le ca..ate che scrive». C'è però anche chi la sostiene e legge nei suoi post l'intenzione di trasmettere un messaggio positivo. 

Nadia però non demorde e continua a difendere il suo punto di vista. «Chi dice che è impossibile non dovrebbe disturbare chi ce la sta facendo. Una Persona sta magari facendo una cosa che tutti dicono impossibile e arriva uno che non si fa i cazzi suoi. lo ferma e ferma l’invenzione del secolo», ribadisce. 

 

Leggi l'articolo su Leggo.it
Outbrain
Rissa alla recita di Natale, calci e pugni tra due mamme: «Volevano stare in prima fila per scattare le foto»
«Michael Schumacher non è più costretto a letto»: la buona notizia a 5 anni dall'incidente
Mamma 'leonessa' accoltella i tre stupratori della figlia. Uno muore, gli altri due in carcere
Incinta ma senza pancione: «Il bimbo era posizionato male». L'incredibile storia di una 18enne
Contromano sulla statale, morte sei persone: 5 ragazzi tra i 20 e i 33 anni e un 52enne.