GfVip, Ilary Blasi e la battutaccia sull'omosessualità a Ivan Cattaneo: «Addrizza...»

GUARDA IL VIDEO

Il Grande Fratello Vip 3 è partito con una clamorosa gaffe di Ilary Balsi. Nella prima puntata dei reality, che abbiamo raccontato in diretta su Leggo.it, i coinquilini erano molto eccitati, tra loro Ivan Cattaneo che non sembrava badare molto alle parole della conduttrice all'interno della casa del Grande Fratello Vip 3. Ilary Blasi ha così provato a fare ordine e ha richiamato il cantante Ivan Cattaneo con una frase che però non è passata inosservata.

Lele Spedicato dei Negramaro, news a una settimana dal ricovero
Grande Fratello Vip 2018, prima puntata, la cronaca; in dieci vanno al televoto, è record. I nominati


(Foto @Endemol)

Ivan Cattaneo è stato richiamato da Ilary Blasi, ma la battuta che ha fatto non è piaciuta molto. Il cantante, icona degli anni '90, è dichiaratamente omosessuale, e nel riportarlo all'ordine la Balsi ha detto: «Ivan ti ricordo che siamo nella casa del Grande Fratello e che ogni tanto io ti chiamerò… Addrizza l’orecchio, almeno quello». Tra il pubblico si è mosso un chiacchiericcio e a quel punto Ilary ha realizzato la gaffe che aveva fatto, chiedendo scusa tra le risate.

Una vera regina del trash, ma se ci sono state persone che hanno ironizzato sulla battuta, sui social molti altri hanno accusato la conduttrice di sessismo. Ivan Cattaneo, dal canto suo, non ha replicato in alcun modo e ha sorvolato per non cadere nella polemica. La terza edizione del reality promette subito bene. 

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it
Outbrain
Deborah, le ultime tragiche parole al papà: «Non lasciarmi, ti voglio bene». Morto per una coltellata all'orecchio
A fuoco autobus con 20 studenti a bordo: terrore in strada
Giampiero Galeazzi si commuove per la telefonata di Mara Venier in diretta a Storie Italiane
Terremoto, forte scossa in Puglia, epicentro a Barletta. Lievi crolli a Trani, evacuati uffici giudiziari e scuole nel Barese
Alessia Macari e Oliver Kragl, lite alla prima notte di nozze: «Lei ha chiamato il 113»