Eros Ramazzotti e la politica: «Ho votato 5 Stelle e lo rifarei. In passato ho pensato di ritirarmi»

«Mio padre era comunista, immaginava un mondo equo in cui a tutti toccasse in sorte un pezzo di pane. Era utopia e lo scoprì sulla sua pelle. La tessera del Pci la presi anche io, ma solo per sei mesi», Eros Ramazzotti parla dio politica in un’intervista a Vanity Fair in occasione del prossimo lancio del suo nuovo album "Vita ce n'è": «Alle ultime elezioni – ha fatto sapere - ho votato 5 Stelle e lo rifarei».

Aurora Ramazzotti e il mistero della sostituzione a XFactor: ecco cosa è successo




Ci vuole tempo per cambiare e migliorare l’Italia: parliamo di decenni, non di un anno o due». Positivo anche il giudizio su Matteo Salvini: “sembra duro e pesante ma smaschera l’ipocrisia generale”.



In passato ha pensato di ritirarsi: «Ho passato qualche anno in cui non sapevo se continuare o fermarmi per sempre. Mi sono chiesto se continuare avesse un senso perché mi sono detto: “Che lo compongo a fare un disco tanto per farlo?”. Ci sono tanti artisti che vivono di memoria, non volevo iscrivermi al club».

Leggi l'articolo su Leggo.it
Outbrain
Trapianto di faccia, uno dei medici dell'equipe è un precario che guadagna 2 mila euro lordi al mese
Meteo, il caldo saluta l'autunno: «In arrivo un fronte tempestoso». E crollano le temperature Previsioni
Francesco Totti show a Che Tempo Che Fa da Fazio: «Io imperatore di Roma? Così me metti l'ansia...»
Jimmy Bennett a Non è l'Arena da Giletti: «Asia Argento mi ha violentato, la chiamavo mamma»
Manila Nazzaro, Miss Italia nel 1999: «Noi al naturale, oggi ritoccate già a 20 anni»