Dolores O'Riordan non si è suicidata: «Morte accidentale». Ecco cosa accadde quella notte

Otto mesi dopo la morte di Dolores O'Riordan, la cantante dei Cranberries scomparsa lo scorso 18 gennaio, si scopre finalmente cos'è successo quel giorno e le vere cause di quella tragedia che ci ha tolto una delle voci più belle del panorama musicale mondiale. Dolores, secondo quanto si è appreso oggi di fronte alla Westminster Court - dove il coroner incaricato di condurre gli accertamenti di medicina legale sul caso ha presentato i risultati della sua indagine - non si è suicidata, ma si tratta di morte accidentale.

Addio a Dolores O' Riordan, cantante dei Cranberries: "Morta in hotel a Londra"



Chi era Dolores O'Riordan, una carriera lunga 27 anni

Un'intossicazione da alcolici, con conseguente annegamento nella vasca da bagno, è stata infatti a provocare la morte della cantante: la O'Riordan fu trovata senza vita nella stanza che occupava in un hotel della capitale britannica. La sua morte, dopo un'esistenza segnata dal grande successo dei Cranberries fin dai primi anni '90, ma anche da problemi di salute psichica e da delusioni sentimentali, aveva suscitato forte emozione e dolore da parte dei suoi compagni d'avventura, nel mondo della musica in generale e fra i numerosi fan del gruppo irlandese, sparsi in tutto il mondo. 

Leggi l'articolo su Leggo.it
Outbrain
Stuprata e rapinata dal tassista abusivo: il marocchino doveva accompagnarla a casa dopo la discoteca
Rapina Lanciano, la donna sequestrata: «Urlavano e mi hanno tagliato l’orecchio, ma li perdono»
Lo sposo scappa con i soldi delle buste: scoppia la rissa al matrimonio
Scontro tra due bus all'uscita da scuola: morto un 14enne. Il "botto" e le urla in un video su Instagram
Lele Spedicato dei Negramaro, news a una settimana dal ricovero