Morto Gualtiero Marchesi, cuoco italiano famoso nel mondo. "Aveva 87 anni"

È morto a Milano Gualtiero Marchesi, cuoco (alla definizione, che non fosse quella odierna di Chef ci teneva molto il maestro)  italiano tra i più famosi al mondo. Lo si apprende da fonti vicine alla famiglia. Aveva 87 anni.

Titolare del ristorante "Il Marchesino", aveva ricevuto numerosi riconoscimenti e onorificenze. Il decano degli chef aveva lasciato nell'ottobre scorso il rettorato di Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana dove si insegna il mestiere del cuoco e del pasticcere.

Marchesi nasce a Milano da una famiglia di ristoratori di San Zenone al Po, in provincia di Pavia. Nel dopoguerra si trasferisce in Svizzera, dove perfeziona la sua conoscenza frequentando dal 1948 al 1950 la scuola alberghiera di Lucerna. Rientrato in Italia, rimane per alcuni anni nell'albergo familiare, per proseguire il suo perfezionamento a Parigi. Nel 1977 fonda il suo primo ristorante a Milano, ottenendo nel 1978 il riconoscimento della stella dalla Guida Michelin, e nel 1986 riceve, primo ristorante in Italia, il riconoscimento delle tre stelle della guida francese, passando a due dal 1997 in poi.

 
Numerosi i suoi allievi che oggi riscuotono molto successo: Mirella Porro, Enrico Crippa, Carlo Cracco, Antonio Ghilardi, Ernst Knam, Karsten Heidsick, Lucia Pavin, Alessandro Breda, Andrea Berton, Paola Budel, Pietro Leemann, Paolo Lopriore, Michel Magada, Vittorio Beltramelli, Marco Soldati, Antonio Poli, Davide Oldani e Daniel Canzian. Nel giugno 2006 fonda ALMA, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana con sede a Colorno (Parma). Inoltre a New York fonda la Italian Culinary Academy. Il 19 marzo 2010, in occasione dei suoi ottant'anni, nasce la Fondazione GualtieroMarchesi, con l'obiettivo di diffondere il bello e il buono in tutte le arti, dalla musica alla pittura, dalla scultura alla cucina.

 
"Un onore avere conosciuto Gualtiero Marchesi, grande maestro della nostra Cucina e portabandiera del Paese #GualtieroMarchesi". Così su Twitter il ministro delle Politiche agricole, Maurizio Martina.

Marchesi si è spento alle 18 di oggi nella sua casa milanese circondato dai suoi familiari. La data dei funerali sarà comunicata domani pomeriggio. «La cucina italiana - scrive l'editore Cinquesensi - saluta l'uomo di cultura, l'imprenditore, il cuoco, uno spirito libero, arguto e coraggioso, ma continuerà a fare riferimento al Maestro dei maestri, che ha cambiato radicalmente la tradizione culinaria del nostro Paese. La sua cucina, basata sulla materia, l'essenzialità e l'eleganza resta un termine di paragone per il passato e un esempio per i futuri cuochi». Il prossimo 19 marzo, giorno della sua nascita, sarà presentato il film sulla sua vita: 'Gualtiero Marchesi: The Great Italian'.

Leggi l'articolo su Leggo.it
Outbrain
Milano, paura in metropolitana: il treno frena per evitare una donna, feriti anche bambini
Papà muore in giardino, in casa trovati segregati 4 figli e la moglie
Dramma in centro: uccide una donna e accoltella l'ex, poi si lancia nel vuoto
Ostetrica No Vax rifiuta di vaccinarsi, licenziata in tronco per giusta causa
Lele Spedicato, nato il figlio del cantante dei Negramaro: si chiama Lanko