E' morto il poeta Evgheni Evtushenko

Roma – Il grande poeta russo Evgeny Evtushenko, figura emblematica dell’epoca del disgelo in Unione sovietica, è morto oggi a 84 anni negli Stati uniti. L’ha indicato la moglie Maria Novikoca all’agenzia di stampa Ria Novosti. “E’ deceduto da qualche minuto, circondato dai suoi parenti, in pace”, ha dichiarato Novikova.

Evtushenko è stato un simbolo di non conformismo tra gli intellettuali post-staliniani che circondarono il leader sovietico Nikita Krusciov negli anni ’60, prima di diventare un sostenitore leale del regime fino alla caduta dell’Urss. Nato il 18 luglio 1933 a Irkutsk, in Siberia, Evtushenko ha pubblicato i suoi primi componimenti poetici a 20 anni. Rapidamente ha conosciuto grande popolarità nell’Urss, dove la libertà del suo tono e il anticonformismo rompevano con le regole rigide dell’epoca stalinista. Da una ventina d’anni il peta viveva negli Stati uniti. Insegnata, negli ultimi periodi, all’Università di Tulsa, nell’Oklahoma.

Leggi l'articolo su Leggo.it
Outbrain
F3 choc, il peggior incidente di sempre: Sophia Floersch prende il volo e si schianta. Video Il bollettino: «Frattura spinale»
Incendio in casa, muoiono mamma e figlio. Salvato il padre, feriti due soccorritori
Ecco come le baby-rom rubano i portafogli in metro: incastrate dal video, 8 arresti
Estrazioni Lotto, Superenalotto e 10eLotto di sabato 17 novembre. Nessun 6 né 5+, jackpot a 66,1 milioni
L'inverno è arrivato, grandinata record: automobilisti soccorsi dai sommozzatori