Moda e accessori online, un mondo tutto al femminile, anche nelle scelte per “lui”

Saldi invernali, nuove collezioni e grandi manifestazioni internazionali: i primi mesi dell’anno sono uno dei momenti più interessanti per gli appassionati di moda e accessori, sia che si tratti di fare acquisti, sia che si desideri avere un’idea precisa delle prossime. Il web da qualche tempo a questa parte è diventato il canale principale per informarsi e anche per comprare, ma, al di là degli acquisti veri e propri, è dal mondo della comparazione prezzi che è possibile conoscere alcune curiosità sulle abitudini e le tendenze degli utenti. Idealo - il portale internazionale per la comparazione prezzi online - ha analizzato il tema e ha registrato un aumento dell’interesse da parte degli internauti del 48,7%1.

Il ritratto di chi fa ricerche online su ciò che riguarda il fashion è tutto al femminile. Ll’utente tipo è iuna donna nel 71,3% dei casi (gli uomini raggiungono solo il 28,7%). La passione per la moda online riguarda prima le donne dai 35 ai 44 anni (per il 29,4% del totale), poi quelle dai 45 ai 54 (per il 23,7%) e le più giovani, dai 25 ai 34 (per il 20,1%). Questa fetta di mondo al femminile si dimostra unita e al passo con i tempi anche per un altro particolare: la scelta netta di muoversi online sul tema usando lo smartphone (preferito nell’80,2% delle sessioni).

I “fashion addicted” più attivi online sono in Lazio (al 22,8%), in Lombardia (per il 17%) e in Toscana (all’8,8%). In fondo alla classifica si posizionano invece Trentino-Alto Adige (al 1,2%), Friuli-Venezia Giulia (con lo 0,7%) e Umbria (solo allo 0,2%). Se dovessimo considerare nel complesso il nostro paese, in sostanza, potremmo vedere come la febbre per la moda è alta al nord (43,3%) e al centro (33,9%), diminuisce invece al sud (15,2%) e nelle isole (7,5%)2.

Secondo le ricerche condotte su idealo.it, per quanto riguarda questo tema, da inizio 2016 ad oggi oltre la metà delle intenzioni di acquisto è stata focalizzata sul mondo “unisex” (per il 61,6%) che comprende tanti prodotti tra loro diversi (per lo più accessori, come cappelli, sciarpe, portafogli, cinture, guanti, ma soprattutto un “oggetto del desiderio” diventato ormai a tutti gli effetti un “must have” da usare in moltissime occasioni: le sneakers).

Tutto ciò che riguarda la moda strettamente femminile raggiunge il 23,2% del totale delle ricerche (tra capi d’abbigliamento formali, casual, ma anche borse, scarpe e intimo), sul fronte abbigliamento e accessori maschili, invece, siamo fermi al 15,2%.

Indagando ulteriormente sulle tipologie di prodotto più amate, cercate e desiderate per le donne online3, troviamo la conferma di alcuni cliché: se le borse impattano per l’8,8%, l’intimo per il 6,4%, come tutto ciò che rimanda all’abbigliamento casual e al tempo libero (anche questo al 6,4%), la categoria “moda” in genere (dagli abiti da sera e vestiti alle camicette, dalle giacche alle gonne, dai pantaloni ai tailleur e blazer) raggiunge il 13,5% ma il boom è rappresentato in maniera netta dalle scarpe per il 64,7%! Un’ossessione in comune, o quasi, con i maschi, fermi però al 47,8%, e tre volte più affascinati rispetto alle donne dal mondo casual4 (al 16,8%).

Si scopre poi che, anche nel caso di prodotti riferibili all’universo maschile, sono sempre le donne a distinguersi e a decidere. Nelle categorie in esame, infatti, le scelte delle donne pesano quasi cinque volte più di quelle degli uomini. Se possiamo prevederlo per tutto ciò che riguarda la moda strettamente al femminile (dove i loro clic raggiungono il 94,1%), stupisce invece quando si tratta di prodotti per “lui” (la scelta dipende dalle donne per il 27,1% contro il fronte maschile, al 72,9%) o del mondo “unisex” (donne al 66,8% contro uomini al 33,2%).

Leggi l'articolo su Leggo.it
Outbrain
Lo sposo scappa con i soldi delle buste: scoppia la rissa al matrimonio
Trapianto di faccia, uno dei medici dell'equipe è un precario che guadagna 2 mila euro lordi al mese
Nadia Toffa: «Il cancro è un dono, tutti possono sconfiggerlo». Scoppia la polemica
Scontro tra due bus all'uscita da scuola: morto un 14enne. Il "botto" e le urla in un video su Instagram
Grande Fratello Vip 2018, prima puntata: in dieci vanno al televoto, è record