"Le creme solari fanno male", la rivelazione in uno studio

Le creme solari, in realtà, possono far male alla salute. A sostenerlo è una ricerca della Lomonosov Moscow State University. Il problema, secondo gli studiosi, è l'avobenzone - composto chimico usato nelle lozioni protettive - che diventa tossico quando si combina con cloro e raggi ultravioletti. Insomma, un bagno in piscina dopo essersi spalmati il solare può essere pericoloso per la nostra salute, si legge sul 'Mail on line'.

L’avobenzone, sostanza in sé sicura, è un filtro UV capace di assorbire i raggi ultravioletti tramutandoli in lunghezze d’onda, prevenendo danni alla pelle. Ma secondo gli scienziati russi il composto sprigiona tossine cancerogene quando viene a contatto con una miscela di sole e acqua clorata perché si scompone in acidi aromatici, gli aldeidi, i fenoli e gli acetil benzeni.

Fenoli e acetil benzeni in particolare sono considerati estremamente tossici e sono fortemente legati a tumori mortali e infertilità, dicono gli esperti della Lomonosov Moscow State University. Mentre un recente studio ha dimostrato come gli aldeidi possono aumentare il rischio di cancro in quanto interferiscono con il meccanismo di riparazione naturale del corpo.

Ovviamente i ricercatori non invitano a non usare la protezione solare, ma allo stesso tempo sottolineano come sia importante condurre studi sui composti chimici che ci mettiamo addosso in modo da capire se non apportino solo dei benefici.

Leggi l'articolo su Leggo.it
Outbrain
Bambino nel pozzo, nuovo contrattempo: tunnel incastrato, altre 24 ore per raggiungere Julen
Emiliano Sala, l'aereo del calciatore scomparso dai radar: speranze ormai finite. Soccorritori: «Nessuna possibilità»
Mamma uccide la figlioletta di tre giorni. «Federica aveva dormito poco, si è sentita in difficoltà»
Jonathan e Denise morti nello schianto sulla via del Mare: sui social l'addio straziante degli amici
Chiara Ferragni hot, boom di critiche: «Volgare, un insaccato è più sexy»