Allerta per i cibi preconfezionati: sostanze chimiche trovate al loro interno. Ecco di cosa si tratta

Alcuni cibi preconfezionati potrebbero non essere così sicuri come si crede. La Food and Drug Administration che si occupa di gestire i controlli sul cibo a livello internazionale pare non abbia vietato alcune sostanze chimiche, presenti in alcuni cibi pronti come il mac anf cheese, che potrebbero però essere dannose per la salute.

Nel 2014, come spiega il New York Times, la Commissione per la sicurezza dei prodotti per i consumatori, invitò a delle analisi su diversi prodotti tra cui cibi e giocattoli perché potevano contenere sostanze chimiche che a lungo andare possono nuocere alla salute dei bambini. Pare che in molti prodotti a base di formaggio in polvere siano state riscontrate alte quantità di ftalato, una sostanza chimica che può alterare il funzionamento ormonale dei bambini, può influire negativamente nello sviluppo del feto e causare problemi di apprendimento e comportamento nei bambini più grandi.

Sono molte le associazioni che chiedono la diminuzione dell'uso di questi ftalati, se non la completa eliminazione. Questa sostanza non viene aggiunta volontariamente al cibo: le sostanze chimiche migrano negli alimenti provenienti da apparecchiature per la lavorazione degli aimenti quali tubi di plastica, nastri trasportatori e guarnizioni e altri materiali utilizzati nel processo di fabbricazione e possono anche penetrare da etichette stampate o da materie plastiche nell'imballaggio.

L'allerta a riguardo però resta alta, così come i rischi.

 

Leggi l'articolo su Leggo.it
Outbrain
Ennio Fantastichini in rianimazione: l'attore ricoverato a Napoli
Grande Fratello Vip sospeso? Ecco la decisione di Mediaset
Diventa mamma a 62 anni: parto da record all'Ospedale San Giovanni di Roma
«Abusi sessuali a una 15enne alla fermata del bus»: caccia a nordafricano a Firenze
Corona da Chiambretti: tra accuse a Cecchi Paone e notti hard con Asia Argento. «Sono un esempio per i giovani»