Tumori in aumento tra i giovani, perché succede? L'invecchiamento precoce e il caso del cancro al colon: «Esperti preoccupati»

2 di 5

Lo studio su un campione di 150mila persone

Lo studio della Washington University School of Medicine ha considerato un campione di 150.000 persone. In particolare, i nati dal 1965 in poi corrono un rischio più elevato del 17% di soffrire del fenomeno dell'invecchiamento organico precoce rispetto ai nati tra il 1950-54. Proprio tra i nati dopo il 1965 stanno aumentando i casi di tumori solidi dei polmoni, gastrointestinali e dell'utero. I ricercatori hanno analizzato i livelli di vari biomarcatori dell'invecchiamento (albumina, fosfatasi alcalina, creatinina, proteina c reattiva, globuli bianchi, il volume corpuscolare medio dei globuli rossi, glucosio, proporzione dei linfociti) in soggetti tra 37-55 anni. Tra i portatori di biomarcatori che indicavano un invecchiamento precoce è stato evidenziato un aumento del rischio di tumore precoce ai polmoni del 42%, all'intestino o al sistema gastrico del 22% e all'utero del 36%.

2 di 5
Ilaria Salis, l'Ungheria non si arrende: «Chiederemo all'Europarlamento di revocare l'immunità». Cosa succede ora
Ciro Grillo a processo, la psichiatra: «La ragazza non era partecipe». Domani le testimonianze degli imputati
Ferragni fa fuori il manager Damato: «Rinnovamento aziendale». La rottura dopo il caso Balocco e le liti con Fedez
Cristina Frazzica, i due video dello scontro in kayak. Il dolore della famiglia: «Noi senza pace, ma non puntiamo il dito»
Ivan Szydlik, il re degli orologi star dei social arrestato per truffa. «Fatturo 15 milioni all'anno, ma non pago le tasse in Italia»