Fedez in ospedale, il chirurgo che lo ha operato di tumore: «Ulcere, evento raro ma può ricapitare. Sarà a casa in pochi giorni»

2 di 4

Le parole del chirurgo

Massimo Falconi, direttore dell’Unità Operativa di Chirurgia del pancreas e dei trapianti all’Irccs Ospedale San Raffaele di Milano, con la sua equipe ha asportato un anno e mezzo fa il raro carcinoma neuroendocrino del cantante.

«Come aveva raccontato Federico stesso l’operazione è stata importante con l’asportazione della maggior parte del duodeno, cistifellea, testa del pancreas e un pezzo di intestino - ha rivelato il chirurgo al Corriere della sera -. Pur avendo eliminato diversi organi e visceri, viene ricostruita la continuità fra i vari segmenti dell’apparato digerente. Certamente si può vivere bene, come Federico dimostra da splendido testimonial, ma è anche uno degli interventi più complessi da effettuare e restano comunque delle accortezze che i pazienti devono rispettare».

«Può capitare, è un evento relativamente raro - ha continuato Massimo Falcone in merito al ricovero di ieri -. Si tratta di un’ulcerazione (una lesione della mucosa intestinale) che si forma in prossimità dell’anastomosi, ovvero dove noi chirurghi abbiamo cucito, suturato».

2 di 4
Paura N'Dicka, ma non è stato un infarto. La Roma: «Evan si sente meglio, è di buon umore». La foto dall'ospedale
Tragedia in mare: 15enne si tuffa in acqua e muore nel giorno del suo compleanno
Incidente in moto in Sardegna, due morti: Gianluca aveva 66 anni, Riccardo 47. Ferita la figlia 14enne, è grave
Weekend d'estate, spiagge prese d'assalto: da Ostia alla Sardegna, è aprile ma sembra luglio
Israele: «Risponderemo nel momento opportuno». Biden chiede calma. Arriva la condanna del G7