Zangrillo insiste: «21 decessi in Lombardia? Erano positivi, ma non sono morti per il Covid»

Non si placano i toni tra medici, scienziati e virologi sulla pandemia di coronavirus. Il medico Alberto Zangrillo, primario all'ospedale San Raffaele di Milano, sul suo profilo Twitter ha commentato i dati di ieri comunicati dalla Regione Lombardia e quelli nazionali della Protezione Civile, rimarcando come le vittime non siano morte di Covid, ma con il Covid, a causa di altre patologie.

Leggi anche > Nuovo focolaio a Vicenza dopo un viaggio di lavoro in Bosnia

«In Lombardia altri 21 morti, titola Repubblica online. È bene che tutti sappiano che sono persone risultate positive al Covid ma venute a mancare per colpa di gravi patologie pre esistenti o intercorrenti. Fonte: Regione Lombardia», scrive Zangrillo. Parole che continuano a creare dibattito tra gli esperti ma anche sui social, dove Zangrillo è finito rapidamente tra i trending topic di questa mattina.

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it
Coronavirus, 2 morti e 463 nuovi casi in più. Gli attualmente positivi tornano a superare quota 13mila
Coronavirus, nel Lazio 38 nuovi positivi (22 dall'estero). L'assessore: «Mettete sempre la mascherina»
Si tuffa per aiutare bambini in difficoltà, papà muore annegato
Poliziotto positivo al Covid dopo aver sedato una rissa in un centro di accoglienza per immigrati
Viviana trovata morta nel bosco, continuano le ricerche del figlio Gioele. Ipotesi choc: «Potrebbe averlo ucciso e seppellito»