Avete l'X Factor della politica? Nasce il primo talent per la classe dirigente di domani

Avete l'X Factor della politica? Vi sentite un nuovo Fedez, o pensate di potete rinnovare il successo dei Maneskin in campo politico? Bene: in tempi difficili per quella che una volta era ritenuta una nobile arte, nasce una sorta di talent sulla politica. L’idea è venuta a due amici che hanno condiviso una recente esperienza di governo, si tratta di Michele Fina, ex Capo Segreteria del Ministro Orlando e Gianluca Lioni, ex Portavoce del Ministro Franceschini. I due avevano già collaborato in passato scrivendo insieme il libro “I grandi discorsi che hanno cambiato la storia” ristampato più volte. Ora tornano a collaborare per organizzare una scuola per selezionare la futura classe dirigente. 
 

(il video si riferisce alle selezioni della scuola a livello locale, qui siamo in Abruzzo)

In una accezione più formale stiamo parlando di una scuola, intitolata a Primo Levi, che mira a formare politici con una memoria storica, ma anche attenti all'innovazione. L'obiettivo della nascente scuola Primo Levi è curare uno specifico saper fare politica che nessuno insegna. C'è però una selezione all'ingresso per entrare a far parte dell'accademy: un numero chiuso; saranno sono solo 33 i posti disponibili quest’anno e questo è il motivo per il quale prima avverranno delle selezioni tra gli iscritti. Tra i docenti della scuola, non solo politici, ma anche attori come Lino Guanciale, filosofi come Massimo Adinolfi, comici come Enrico Bertolino, magistrati come Gian Carlo Caselli e Andrea Iacomini portavoce dell'Unicef Italia. 



Il bando e le modalità per inviare la propria candidatura sono disponibili sul sito: www.accademiaprimolevi.it

Leggi l'articolo su Leggo.it
Outbrain
Belen Rodriguez, è già il dopo Andrea Iannone: col nuovo "cavaliere" prima cena e poi casa
Morto Zanza, il re dei 'vitelloni' romagnoli aveva 63 anni: «Infarto mentre faceva sesso con una 23enne»
Miss Italia, Carlotta Maggiorana squalificata per le foto nuda? La commissione ha deciso
«Nonna ho visto il cosino di nonno», bimba di 4 anni denuncia gli abusi sessuali
Asia Argento, Morgan: «Sono cazzi suoi, io non parlo perché ci siamo detti ti amo»