MONACO DI BAVIERA - L'aderenza del paziente ai farmaci è un problema complesso

MONACO DI BAVIERA - L'aderenza del paziente ai farmaci è un problema complesso e le caratteristiche personali possono diventare ostacoli al trattamento. Può essere difficile per i pazienti prendere con regolarità i farmaci che non trattano sintomi attivi e visibili o che possono causare effetti indesiderati, senza contare che spesso a ostacolare la compliance è anche la difficoltà di seguire regimi di trattamento complessi o multipli, a causa di deficit cognitivi o fisici, dovuti anche all'età avanzata.
Per chi inizia il trattamento con anticoagulanti, la facilità d'uso e la maneggevolezza del farmaco favoriscono l'aderenza e stabiliscono una salda routine nel seguire la prescrizione. È' stato uno dei temi centrali del Congresso europeo di cardiologia ESC, che si è tenuto a Monaco di Baviera, durante il quale è stata presentata la nuova confezione di edoxaban di Daiichi Sankyo, proprio per migliorare l'aderenza. I dati, infatti, rivelato che più di un paziente su 4 affetto da Fibrillazione Atriale ha un'aderenza non ottimale ai farmaci, e ciò aumenta il rischio di ospedalizzazioni, ictus e morte. (A.Cap.)
riproduzione riservata ®

Leggi l'articolo su Leggo.it
Outbrain
Lo sposo scappa con i soldi delle buste: scoppia la rissa al matrimonio
Trapianto di faccia, uno dei medici dell'equipe è un precario che guadagna 2 mila euro lordi al mese
Nadia Toffa: «Il cancro è un dono, tutti possono sconfiggerlo». Scoppia la polemica
Scontro tra due bus all'uscita da scuola: morto un 14enne. Il "botto" e le urla in un video su Instagram
Grande Fratello Vip 2018, prima puntata: in dieci vanno al televoto, è record