Morti in corsia, l'infermiera Laura Taroni condannata a 30 anni. Il medico-amante rinviato a giudizio

Laura Taroni, infermiera del pronto soccorso di Saronno (Varese), è stata condannata dal Tribunale di Busto Arsizio (Varese) a 30 anni, come aveva chiesto l'accusa, in abbreviato per gli omicidi del marito Massimo Guerra e della madre, Maria Rita Clerici, di cui è accusata in concorso con l'amante e medico Leonardo Cazzaniga.

LEGGI ANCHE ---> "Il marito costrinse l'infermiera ad abortire, il figlio era del medico"

Leonardo Cazzaniga, medico ed ex direttore del pronto soccorso di Saronno (Varese), è stato rinviato a giudizio dal Gip del Tribunale di Busto Arsizio (Varese) per nove morti in corsia e per l'omicidio, in concorso con l'amante infermiera Laura Taroni, del marito e della madre della donna. Cazzaniga è stato anche rinviato a giudizio per la morte del suocero di Taroni, Luciano Guerra, posizione per la quale l'infermiera è stata assolta in abbreviato, su richiesta della stessa accusa.

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it
Outbrain
Elia Pietschmann morto a 29 anni, l'attore è volato giù dal cavalcavia con la moto
Ciao Darwin, concorrente paralizzato dopo il gioco dei rulli: «Hanno continuato il programma come nulla fosse accaduto»
Cane trafitto al collo da una freccia, salvo per miracolo: «Non è un incidente»
Estrazioni Lotto, Superenalotto e 10eLotto di oggi martedì 23 aprile 2019
Million Day, diretta estrazione di oggi martedì 23 aprile 2019: i numeri vincenti