Lorenzin attacca la Raggi: "Non solo zanzare e topi, a Roma gravi problemi di igiene"

Roma non è sana, preda di invasioni di topi, blatte, pidocchi e zanzare. A dirlo non sono più solo i cittadini romani ma anche la ministra alla salute Beatrice Lorenzin. «Mi dispiace dirlo ma a Roma c’è un tema riguardante i topi, le zanzare, le blatte, i pidocchi, i gabbiani. Il tema dell’igiene va affrontato con una visione complessiva che riguarda la pulizia della città, la raccolta dei rifiuti ma riguarda anche una programmazione continua e nel tempo delle disinfestazioni. Il ministero per Roma può, come sempre, mettere a disposizione la sua expertice, ovviamente ce lo devono chiedere, a volte diamo anche consigli non richiesti». Un affondo durissimo, a commento della situazione in cui versa la città tra emergenze varie dai topi in classe alle zanzare portatrici di febbre, e spuntano fuori anche progetti già definiti con l’Istituto superiore di sanità con il Campidoglio ma mai realmente avviati dall’amministrazione.

«La chikungunya non preoccupa di per sé, è un’influenza - continua Lorenzin - il tema è evitare che si propaghi e questo si può fare disinfestando: le amministrazioni locali non devono sottovalutare il tema delle disinfestazioni, sia che si tratti delle zanzare sia che riguardino i topi, le blatte e altri tipi di parassiti». Ma per il M5S la Lorenzin sta solo «facendo campagna elettorale creando il caos». La replica è immediata: «Ad oggi – spiega infatti il consigliere comunale M5S Daniele Diaco - sono stati effettuati ben 1.635 interventi, di cui 1.320 riguardanti operazioni di derattizzazione e 315 relativi a disinfestazioni di blatte, formiche, vespe, zecche, acari e altre specie di insetti. Una mole di interventi considerevole, frutto di una programmazione attenta e certosina e per i quali sono stati stanziati all’incirca 170mila euro».

Ma insorgono anche le associazioni: «In commissione Ambiente di mercoledì, sembrerebbe – ha dichiarato infatti il presidente di Ecoitaliasolidale, Piergiorgio Benvenuti - che la segnalazione dell’Asl Roma 2 al Comune sia arrivata per tempo mentre l’ordinanza sulle disinfestazioni nelle zone private sono partite solo dopo l’11 settembre. E sul sito del Campidoglio ancora oggi non vi sono gli elenchi delle zone trattate dagli interventi di disinfestazione». 

Leggi l'articolo completo
su Leggo.it
Outbrain
Iolanda, uccisa a 10 anni da un tumore. La mamma: «Niente funerale, dopo averla vista soffrire non credo più»
Morta Marella Agnelli, la moglie dell'Avvocato aveva 92 anni
Reddito di cittadinanza, obbligo di accettare il lavoro solo con uno stipendio minimo di 858 euro
Uomini e Donne, la scelta di Lorenzo è Claudia. La promessa: «Ti rispetterò». Ma Giulia non la prende bene
Salvano dai ghiacci un cane, ma una volta in auto scoprono che è un lupo